Sono fastidiosissimi e antiestetici: i brufoli sottopelle sono una vera seccatura! Ecco i possibili rimedi, anche naturali, e le cause.

I brufoli sottopelle non sono solo antiestetici, ma anche fastidiosi. Quelli molto gonfi e arrossati, infatti, sono dolorosi, mentre quelli piccoli e fitti danno prurito.

Le cause possono essere diverse, dagli squilibri ormonali all’alimentazione, e bisogna individuarle per poter intervenire con la cura migliore. Per questo è importante andare sempre da un dermatologo per evitare problemi di sorta, come infiammazioni sul viso o su altre parti del corpo. Ci sono però anche soluzioni fai date, ovviamente da attuare con cautela e sempre sotto consiglio del medico.

Cosa sono i brufoli sottopelle

I fastidiosi brufoli sottocute si presentano come delle protuberanze non visibili in un primo momento, ma che poi si gonfiano con il procedere dell’infiammazione. Alcuni sono piccoli, quindi quasi invisibili e solamente percepibili solo toccando la zona interessata, altri invece hanno dimensioni maggiori e sono evidenti e antiestetici.

Tendono ad infiammarsi facilmente, a causa delle formazione di pus al loro interno. Ovviamente non sono facili da “schiacciare”, cosa che non bisogna fare mai per evitare infezioni più gravi. Alcuni di questi poi si possono trasformare nei cosiddetti punti bianchi o comedoni chiusi, o anche diventare delle vere e proprie cisti.

Brufoli sottopelle sul viso o sulla fronte: le cause e i sintomi

I brufoli sottopelle in fronte o sul resto del viso possono essere davvero fastidiosi, sebbene non ci si debba preoccupare se compaiono in maniera sporadica.

brufoli
brufoli

Questi sono più difficili da eliminare rispetto ai normali brufoletti bianchi o ai punti neri, e si presentano come delle protuberanze sottocutanee spesso di dimensioni notevoli. Talvolta è possibile imbattersi in brufoli sottopelle infiammati, molto dolorosi e duri a causa del pus al loro interno

Come dicevamo, un episodio sporadico non è certo preoccupante. Quando, però, i brufoli diventano sempre più numerosi, frequenti e infiammati è assolutamente necessario rivolgersi ad un medico, come vi abbiamo già detto.

Una delle cause più frequenti, soprattutto se i brufoli si concentrano sulla parte bassa del viso, è lo squilibrio ormonale, dovuto ad esempio alla pubertà o alla sindrome dell’ovaio policistico.

Anche una pulizia della pelle non adeguata, l’uso di cosmetici occlusivi e un’alimentazione ricca di grassi possono essere un motivo alla base della loro comparsa. Fra le cause aggravanti troviamo anche alcool, fumo e una eccessiva esposizione al sole.

Fra i sintomi, oltre al dolore, è possibile sentire una certa pressione (in base anche alla dimensione del brufolo), prurito, arrossamento, pelle screpolata e gonfiore.

Bolle sottopelle: i rimedi per eliminarle

Il problema dei brufoli o bollicine sottopelle che a dir si voglia non è, come già detto, di facile risoluzione. Ovviamente forzare troppo la mano non va mai bene, perché in casi isolati e sporadici esse tendono a regredire spontaneamente e a sparire nel giro di qualche giorno.

Invece se ciò non succede, bisogna concordare con il dermatologo il trattamento migliore, che sarà collegato alla causa scatenante del problema. Ad esempio può prescrivere a persone di sesso femminile dei contraccettivi orali, se non sono in stato interessante. Oppure il medico dà dei farmaci corticosteroidi se il problema è più grave e l’infiammazione sul viso più acuta. O anche, in casi meno gravi, basterà la prescrizione di un peeling chimico o di prodotti esfolianti. Ma in quanto tempo si può risolvere il problema?

Eliminare i brufoli sottopelle in una notte: è possibile?

Eliminare o sgonfiare un brufolo sottopelle in una notte è impossibile. Nella maggior parte dei casi, i dermatologi prescrivono peeling o creme esfolianti a base di acidi o retinoidi, che esfoliano la pelle ed eliminano i comedoni sottopelle, come già detto in precedenza. Il trattamento è piuttosto lungo e va fatto in inverno. Se l’acne è dovuta a problemi ormonali, oltre alle cure topiche, vengono prescritte cure più importanti come già specificato.

Brufoli sottopelle
Brufoli sottopelle

Brufoli sottopelle: i rimedi naturali da provare

Invece in casi più blandi, se i brufoli sono sporadici, è possibile provare ad eliminarli con dei rimedi naturali. Il più efficace è l’olio essenziale di tea tree, un potente antibiotico naturale, che sfiamma e sgonfia il brufolo in pochi giorni. L’olio essenziale va diluito in un po’ di olio di jojoba o gel d’aloe e poi applicato solo sul singolo brufolo. Si può provare anche l’olio essenziale di rosmarino e quello di lavanda, anch’essi dotati di proprietà antinfiammatorie.

Il procedimento è il seguente: si applica qualche goccia di olio su un pezzo di cotone e si tampona la zona interessata, magari insieme a un gel all’aloe vera. Chiaramente non tutte le pelli accettano questi trattamenti, poiché alcune sono più sensibili di altre e possono dar luogo ad allergie varie, se non già presenti nella persona.

Anche le maschere anti brufoli a base di argilla verde o bianca sono ottime per purificare la pelle e sfiammare i brufoli.

In ogni caso, non dimenticate di lavare il viso mattina e sera con un detergente purificante, di usare uno scrub due volte a settimana e di scegliere solo creme e cosmetici non occlusivi, privi di oli minerali e siliconi.

In generale, ricordatevi sempre di non schiacciare i brufoli: in questo modo potreste aggravare la situazione, infiammando la zona interessata e aumentandone la dimensione!

Prevenzione

Si possono prevenire questi brufoli? Basta avere alcuni accorgimenti che possono fare la differenza! Ecco quali sono:

-Avere un’alimentazione corretta ed equilibrata, seguendo una dieta bilanciata.

-Usare prodotti detergenti e cosmetici di buona qualità a seconda del proprio tipo di pelle e della propria sensibilità.

Evitare di “schiacciare” i brufoli, che possono infettarsi.

-Fare periodicamente degli scrub viso per detergere la pelle.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

viso

ultimo aggiornamento: 10-11-2021


Come avere un glow up: tutto quel che c’è da sapere

Crema nutriente anti-age: a cosa serve?