Pomodori: valori nutrizionali, calorie e tutte le proprietà

I pomodori, un toccasana per la digestione: tutte le proprietà

Immancabili per chi segue la dieta mediterranea, i pomodori sono poco calorici e ricchi di sostanze nutritive fondamentali per la nostra salute.

Da secoli presenti sulle nostre tavole, i pomodori rientrano a pieno titolo tra i cibi più utilizzati in cucina. Che vengano consumati crudi, in insalata, o come condimento, in salsa, questi ortaggi trovano vastissimo impiego. E ciò è un gran bene, visto che possiedono numerose proprietà benefiche per il nostro organismo. Scopriamo insieme tutte le sue qualità nutrizionali.

Pomodori: calorie e valori nutrizionali

Il pomodoro è il perfetto complemento per qualsiasi dieta dimagrante: ha un ottimo sapore, sazia e possiede pochissime calorie (circa 17 in una porzione di 100 grammi). Questa verdura è prevalentemente composta d’acqua, ma possiede anche una piccola percentuale di carboidrati, proteine e fibre. Molto particolari sono le sostanze nutritive di cui i pomodori sono ricchi.

Contengono infatti vitamine C, D, E e quelle del gruppo B, ma anche molti antiossidanti. Inoltre possiedono grandi quantità di sali minerali: potassio, ferro, selenio, fosforo, zinco e calcio. Proprio per la presenza di tutti questi elementi, i pomodori possiedono molte virtù benefiche: vediamo le principali.

Le proprietà dei pomodori

Per il loro contenuto di acqua, questi ortaggi sono diuretici e combattono la ritenzione idrica. Inoltre sono depurativi e disintossicanti, dal momento che aiutano ad eliminare le scorie in eccesso. Molto note sono le loro proprietà digestive: stimolano infatti la produzione di saliva e di succhi gastrici, accelerando lo svuotamento gastrico.

Pomodori
Pomodori

Anche a livello intestinale svolgono un’azione benefica, poiché il loro contenuto di fibre favorisce un transito regolare e combatte la stipsi. Essendo poveri di sale, possono essere consumati tranquillamente anche da chi soffre di ipertensione. Anzi: il potassio agisce come vasodilatatore, contribuendo ad abbassare la pressione.

Gli antiossidanti, come il beta-carotene, combattono l’insorgenza dei radicali liberi e l’invecchiamento cellulare, proteggono la vista e svolgono un’azione preventiva contro i tumori. Infine, i sali minerali contenuti nel pomodoro sono utili per risolvere problemi quali crampi muscolari, problemi ossei e stanchezza.

Pomodori: le controindicazioni

Per la sua capacità di stimolare la produzione degli acidi gastrici, il pomodoro non dovrebbe essere consumato da chi soffre di bruciore di stomaco, reflusso gastroesofageo o ulcera. Inoltre questi ortaggi contengono l’istamina e numerosi altri allergeni, spesso responsabili di alcune reazioni allergiche importanti.

Per questo motivo, un eccessivo consumo di pomodori può dare vita a disturbi cutanei come dermatiti e prurito. A carico dell’intestino, invece, si possono manifestare irritazioni della mucosa e malassorbimento dei nutrienti. Attenzione anche al nichel, presente in grandi quantità nel pomodoro.

ultimo aggiornamento: 09-06-2019

>