Dieta per rimanere incinta: ecco i cibi che aiutano la fertilità

Sei alla ricerca di un bebè? Anche l’alimentazione può essere molto importante: scopriamo quali sono i cibi che aumentano la fertilità.

Se desideri una gravidanza, non dovresti sottovalutare l’importanza della dieta. Ci sono sostanze nutritive che possono stimolare l’ovulazione e che giocano un ruolo fondamentale per la fertilità. Diversi studi hanno dimostrato che mangiare sano riduce del 66% il rischio di soffrire di infertilità per problemi di ovulazione. Ma quali sono i cibi che non dovrebbero mancare sulla tua tavola, per rimanere incinta?

La dieta per la fertilità

La prima regola d’oro per diminuire il rischio di problematiche legate alla fertilità consiste nel mantenere il peso forma. È noto che il sottopeso e il sovrappeso danno vita a seri disturbi ormonali che possono influire sul ciclo mestruale e sull’ovulazione.

Per restare in forma, è importante seguire un’alimentazione varia ed equilibrata. In particolare, secondo diversi esperti, la dieta mediterranea sarebbe piuttosto indicata per aumentare le possibilità di una gravidanza. Questo regime alimentare è infatti ricco di cibi che contengono sostanze nutritive molto importanti.

I cibi che stimolano l’ovulazione

Ragazza incinta
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/incinta-ragazza-donna-gravidanza-1561750/

Una dieta utile per avere una gravidanza dovrebbe essere ricca di proteine, vitamine e sali minerali. Gli alimenti che contengono omega 3 (acidi grassi che si trovano nel pesce azzurro, nelle verdure a foglia larga e nella frutta secca) mantengono in ottima forma l’apparato riproduttivo, migliorando la produzione di ovuli.

È meglio ridurre (ma non eliminare!) il consumo di carne, prediligendo i legumi come fonte di proteine vegetali, fondamentali per la “costruzione” di muscoli e tessuti. Fondamentale è poi il ruolo dell’acido folico, conosciuto anche con il nome di vitamina B9. Questa sostanza riduce notevolmente il rischio di gravi malformazioni del sistema nervoso nel feto, ed è importante iniziare ad assumerlo ancor prima di rimanere incinta.

L’acido folico è presente in grandi quantità nella verdura verde (spinaci, lattuga, asparagi, broccoli), nei legumi, nel fegato e nel lievito di birra. Tra le altre vitamine che agevolano il concepimento, ricordiamo la vitamina C e la E, che agiscono come potenti antiossidanti. La vitamina A, invece, è utile per la fertilità maschile, dal momento che garantisce una corretta spermatogenesi.

Magnesio, zinco e selenio favoriscono non solo la qualità degli ovociti, ma anche la fertilità dell’uomo. Dunque via libera a frutta fresca e secca, verdura, legumi e cereali, meglio se integrali. Questi ultimi sono anche un’ottima fonte di carboidrati a basso indice glicemico. Il ferro è invece disponibile nelle carni sia bianche che rosse, ma anche nel tuorlo dell’uovo.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/incinta-ragazza-donna-gravidanza-1561750/

ultimo aggiornamento: 07-06-2019