Come funziona la dieta del riso per dimagrire velocemente

Come realizzare la doppia coda

La dieta del riso è ottima per dimagrire velocemente e depurare l’organismo. Vediamo come funziona.

Una dieta rapida e molto semplice da seguire è quella del riso. Questo cereale ha tantissimi vantaggi: può essere mangiato senza problemi da chi è intollerante al glutine, contiene fibre, sali minerali e vitamine, è facile da digerire ed è poco calorico.

Ad ideare la dieta del riso è stato il medico tedesco Walter Kempner, il quale cercava un regime alimentare adatto ai pazienti diabetici, ipertesi e obesi. Oggi la dieta del riso per dimagrire velocemente è sempre più diffusa. Vediamo come funziona e quali sono gli alimenti consentiti.

Dieta del riso: come funziona

dieta del riso
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/riso-ciotola-di-riso-asia-cibo-2380808/

La dieta del riso sfrutta quattro proprietà fondamentali di questo alimento: sazia, ha poche calorie, stimola la diuresi ed è ricco di fibre. Esistono due diverse varianti della dieta, una strutturata in due fasi e l’altra in nove giorni.

Quella in due fasi si divide in una prima fase, detta di disintossicazione, in cui si assumono solo 800 calorie al giorno.
Questa fase dura massimo due settimane, durante le quali è concesso mangiare solo riso bollito condito con un filo d’olio extravergine d’oliva, verdura e frutta. Nella seconda fase, invece, si assumono 1200 calorie, aggiungendo al riso legumi, pollo, pesce, verdure cotte e crude, frutta fresca e secca e altri cereali.

La dieta del riso in nove giorni è molto più breve, perché dura solo dodici giorni (nove di dieta vera e propria, anticipati da tre giorni di detox). Nei primi tre giorni di disintossicazione, è concesso mangiare solo riso e altri prodotti dietetici a base di riso, come le gallette. Nei successivi nove giorni, vengono aggiunte proteine magre, come pollo e ricotta, frutta e verdura.

Dieta del riso: cosa mangiare

Come abbiamo anticipato, in questo regime dietetico non è concesso mangiare solo riso bollito, almeno non nelle fasi successive a quella di disintossicazione. Gli alimenti consentiti sono:

– verdure,

– cereali e pseudocereali (miglio, quinoa, grano saraceno, amaranto),

– legumi,

– formaggi magri,

– pesce magro,

– pollo,

– olio d’oliva.

Sono invece vietati gli altri oli vegetali, il burro e i grassi vari, lo zucchero, i dolci, le bevande gassate e gli alcolici.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 29-03-2018

Federica Maria Ferrara

X