Broccoli: scopriamo i benefici e le ricette più gustose

I broccoli sono ortaggi tipici della stagione invernale, ricchi di vitamine e proprietà benefiche. Scopriamo quali sono le varietà principali e come cucinarli.

I broccoli sono ortaggi appartenenti alla famiglia delle crocifere, tipici dell’inverno e coltivati soprattutto in Europa. Ne esistono diverse tipologie e sono commestibili sia le foglie, sia le parti interne. Oltre ad avere un ottimo sapore e a prestarsi a tantissime ricette, i broccoli sono ricchi di vitamine, il ché li rende un alimento perfetto per la stagione fredda, per prevenire i malanni di stagione.

Vediamo quali sono le principali varietà dei broccoli, quali benefici hanno sull’organismo e come cucinarli in modo sano, ma gustoso.

Broccoli: le varietà principali

broccoli
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/broccolo-vegetale-cibo-sano-498600/

Le varietà di broccoli sono davvero tantissime, ma le più comuni sono due: il cavolo broccolo, caratterizzato da un fusto corto con inflorescenze di colore verde intenso e i fiori biancastri, e il cavolo broccolo ramoso, che assomiglia al cavolfiore, ma ha la cima verde-azzurro e i germogli laterali verde scuro, chiamati broccoletti.

Una varietà di cavolo broccolo molto diffuso nel Lazio è il broccolo romano o romanesco, dall’aspetto simile al cavolfiore, ma di colore verde chiaro e dalla forma piramidale, caratterizzata da tante piccole rosette disposte a spirale, a loro volta composte da rosette più piccole. Molto famoso è anche il broccolo siciliano, con inflorescenze verde vivo, diffuso in Sicilia e in tutto il Sud Italia.

Broccoli: proprietà e benefici

I broccoli sono ricchissimi di vitamine (C, B1 e B2) e di sali minerali (ferro, fosforo, potassio e calcio). Sono, inoltre, un’ottima fonte di fibre, che li rendono ottimi in caso di stitichezza. Grazie alle proprietà antiossidanti, aiutano a combattere l’Helicobacter pylori, un batterio intestinale che causa ulcere, gastrite e altri problemi intestinali.

Secondo alcuni studi, la presenza di sulforafano nei broccoli li rende un valido aiuto nella prevenzione dei tumori, in particolare quelli all’intestino, al seno e ai polmoni. Grazie all’elevato contenuto di ferro, prevengono e combattono l’anemia, anche nelle diete vegetariane e vegane. Sebbene siano ipocalorici, e quindi perfetti nelle diete dimagranti, questi ortaggi sono consigliati nei periodi di affaticamento e debolezza, per via dei minerali e delle vitamine che contengono. Infine, i broccoli sono ricchi di acqua e hanno azione diuretica, depurativa e disintossicante.

Broccoli: ricette

Pulire e cucinare i broccoli è molto semplice, basta eliminare le foglie e staccare le inflorescenze dal torsolo prima di lavarli. Una volta puliti, possono essere bolliti e conditi all’insalata, con un filo d’olio e aceto o succo di limone, oppure possono essere soffritti in padella.

Una ricetta molto semplice è quella della pasta con broccoli: pulite i broccoli, bolliteli in acqua salata per circa cinque minuti e poi soffriggeteli in padella con un po’ d’olio di oliva, uno spicchio d’aglio, un pizzico di sale e del peperoncino. In una pentola a parte cuocete la pasta e, a cottura ultimata, aggiungetela ai broccoli in padella. Ripassate ancora per qualche minuto, poi aggiungete del parmigiano o del pecorinio, mescolate e servite la pasta ben calda.

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/broccolo-vegetale-cibo-sano-498600/

ultimo aggiornamento: 01-10-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures