Arachidi: proprietà, benefici e controindicazioni che tutti dovremmo conoscere prima di consumare queste leguminose tanto amate e preziose per l’organismo.

Le arachidi hanno proprietà molto importanti che ne fanno una delle leguminose più interessanti che ci siano.
Al contempo, è importante conoscerne sia i benefici che le possibili controindicazioni. Scopriamo quindi tutto ciò che le riguarda al fine di consumarle con maggior consapevolezza e di evitare i pochi ma importanti rischi da tenere a mente.

Arachidi: proprietà e benefici

Le arachidi, note anche come noccioline americane, hanno proprietà molto importanti da conoscere. Sono infatti ricche di amminoacidi, antiossidanti, vitamine e sali minerali che le rendono una fonte di benessere per chiunque le mangia.

arachidi
arachidi

Anche l’argomento arachidi e proteine è importante. In quanto fonte vegetale ne sono infatti ricche rappresentando un buon contributo per chi ha delle carenze in tal senso.
Consumando arachidi, i benefici per la salute sono quindi diversi. A patto che si scelga di mangiarle in versione semplice e non arricchite con sale o caramello.

Vanno quindi inserite all’interno di un’alimentazione sana e bilanciata e senza fare gli abbinamenti spesso sbagliati delle quali sono tante volte protagoniste.
Se mangiate nel modo corretto, aiutano infatti a tenere sotto controllo il colesterolo, sostenere il sistema immunitario, ridurre il rischio di morte per malattie cardiovascolari, etc…
Arachidi e benefici vanno quindi a braccetto solo se le si consuma con consapevolezza, optando per la versione semplice, solitamente consigliata in una quantità di 20 g al giorno o sotto forma di burro che risulterà più sano se realizzato in casa frullandole senza aggiunta di altre sostanze.

Arachide: valori nutrizionali e controindicazioni

Le arachidi hanno circa 600 calorie per 100 grammi. Sono ovviamente ricche di grassi dei quali la maggior parte sono buoni. Ottima fonte proteica, contengono ben 30 g di proteine contro i 9 di carboidrati. I grassi, invece, ammontano a 50 grammi, facendone un alimento piuttosto grasso ma che se mangiato con parsimonia si rivela ottimo nella lotta ad ictus e infarti.

Andando alle controindicazioni, le arachidi ne hanno solo una che però può risultare molto pericolosa. Si tratta dell’allergia che una volta nota o anche solo sospettata dovrà essere presa in considerazione anche per percentuali minuscole della loro presenza in altri cibi.
Infine, di recente, le arachidi provenienti dalla Cina sono state considerate nocive per la presenza di aflatossine. Motivo per cui è importante anche accertarsi della loro provenienza.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

ultimo aggiornamento: 12-12-2021


Broccolo: proprietà e benefici che tutti dovremmo conoscere

Dieta del limone per dimagrire in una settimana: ecco cosa sapere