Tutto quello che c’è da sapere sulle albicocche: proprietà e controindicazioni

Proprietà e benefici delle albicocche: fibre e sali minerali per una pelle sana e luminosa tutta l’estate e una silhouette impeccabile.

Le albicocche, tipico frutto dell’estate, sono un vero toccasana per la pelle e per contrastare i radicali liberi. Durante il periodo estivo sono un vero alleato di bellezza in quanto contengono betacarotene, utile per preparare e proteggere la pelle esposta al sole. Inoltre, essendo ricche di fibre sono un vero toccasana per la regolarità intestinale.

Da mangiare fresche, sciroppate, secche o nella macedonia, le albicocche sono un valido alleato per la salute della pelle e dell’organismo. Scopriamone di più!

Albicocche: varietà e periodo

Per quanto riguarda il periodo delle albicocche, questo frutto viene raccolto tra la fine di giugno e l’inizio di luglio, e infatti l’albero che dà vita a queste delizie di colore arancione matura soltanto negli ultimi giorni del mese di giugno. Vi sono poi degli albicocchi tardivi, che danno i loro frutti anche fino al mese di agosto.

Le varietà, poi, sono davvero infinte. L’albicocco è infatti un albero molto conosciuto, sebbene però la sua diffusione sia limitata. Fra le tante troviamo la Preole, che è presente soprattutto nel Sud Italia, ma anche la Reale di Imola, la Valleggina, Sabbatani, Tyrinthos e tante altre ancora. Le differenze sostanzialmente stanno nel grado di dolcezza e nelle dimensioni.

Albicocche
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/albicocche-albicocca-frutta-dolce-1522680/

Valori nutrizionali e calorie delle albicocche

Le albicocche sono tra i migliori frutti indicati per l’estate, in quanto sono ricche di zuccheri naturali e sali minerali. In soli 100 grammi si hanno, infatti, ben 320 mg di potassio. Questo le rende un ottimo alleato in caso di carenze nell’organismo, soprattutto con il caldo o dopo attività fisica. In questo modo riuscirete a recuperare subito le energie perse e a contrastare la spossatezza senza dover appesantire e facendo anche del bene alla vostra pelle.

Ottima fonte anche di vitamina, in particolare la vitamina A e la vitamina C. In 100 grammi di frutto sono contenuti ben 360 mg di vitamina A e 13 mg di vitamina C.

Vediamo dunque la composizione e i valori nutrizionali per 100 g di questo frutto:

  • Lipidi 0,4 g
  • Colesterolo 0 mg
  • Sodio 1 mg
  • Potassio 259 mg
  • Glucidi 11 g
  • Fibra alimentare 2 g
  • Zucchero 9 g
  • Proteine 1,4 g
  • Vitamina A 1.926 IU
  • Vitamina C 10 mg
  • Calcio 13 mg
  • Ferro 0,4 mg
  • Magnesio 10 mg

Infine, il discorso calorie: le albicocche fanno ingrassare? Beh, dovete sapere che 100 g contengono 48 calorie, dunque la risposta è no! Ovviamente, però, come per tutti gli alimenti conviene non esagerare e consumarle con moderazione.

Albicocche: i benefici e le proprietà

Questo frutto è ricco di principi nutritivi, come ad esempio il betacarotene e il licopene. Si tratta di due sostanze importantissime per l’organismo, in quanto ostacolano la formazione di lipoproteine, ovvero del cosiddetto “colesterolo cattivo“.

Marmellata di albicocche
Marmellata di albicocche

Grazie alla quantità di fibre, ben il 12% del fabbisogno giornaliero in sole tre albicocche, riesce a regolare l’attività intestinale. Inoltre, le fibre sono molto importanti per chi desidera perdere peso e tenere sotto controllo la glicemia alta.

Da non sottovalutare, anche le proprietà antiossidanti che derivano dalla vitamina A. In questo modo si riesce a contrastare l’effetto dei radicali liberi, a promuovere il rinnovamento cellulare e dunque ad avere una pelle più sana e luminosa. Ideali da abbinare ai kiwi per un’azione antiossidante completa.

Ottime anche per la salute degli occhi. Grazie ai carotenoidi è possibile contrastare i danni provocati dall’avanzamento dell’età e quindi di proteggere la retina.

Albicocche: le controindicazioni

In via generale, le albicocche possono essere consumate in qualsiasi situazione. In particolare, sono consigliate per chi ha bisogno di un carico di energia e per chi si trova nell’età dello sviluppo. Tuttavia, è bene non esagerare: il sorbitolo in esse contenuto ha infatti proprietà leggermente lassative e può causare diarrea.

Inoltre è bene moderare il consumo in caso di calcoli renali. Infine, si consiglia di prestare attenzione ad eventuali reazioni allergiche alle sostanze contenute in questo frutto, e non solo. Alcuni studi hanno verificato che sussiste il rischio di allergia crociata, soprattutto per chi soffre di reazioni anomale al polline di alcune piante.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/albicocche-albicocca-frutta-dolce-1522680/

ultimo aggiornamento: 21-05-2019