La stitichezza è un problema che affligge milioni di persone, ma può essere combattuto con alcuni accorgimenti a tavola: scopriamo quali sono i cibi lassativi per eccellenza.

Quando si parla di regolarità intestinale, si va troppo spesso a toccare un tasto dolente. I fortunati che non hanno problemi possono solo immaginare i disturbi quotidiani cui vanno incontro tutti coloro che soffrono di stitichezza, ovvero quel fenomeno per il quale il transito intestinale viene rallentato e l’evacuazione diventa difficile. Pancia gonfia, inappetenza, crampi e difficoltà ad eliminare le feci sono i sintomi più comuni di questo problema.

Se nei casi di stipsi ostinata è meglio rivolgersi al proprio medico, in alcune situazioni possiamo risolvere il disturbo seguendo alcuni consigli alimentari. La digestione, il cui processo finale è proprio l’evacuazione, inizia infatti a tavola. Scopriamo insieme quali sono gli alimenti che fungono da lassativi naturali.

Stitichezza, il ruolo della dieta

Per combattere l’intestino pigro, la prima regola è proprio l’alimentazione. Sappiamo bene come le fibre giochino un ruolo importante nel favorire la regolarità intestinale. Queste sostanze attirano infatti l’acqua nel colon e aumenta il volume delle feci, rendendole così più morbide e più facili da espellere.

dieta endometriosi
dieta endometriosi

Ecco perché, in caso di stitichezza, possiamo dirigerci su tutti quegli alimenti che contengono un buon quantitativo di fibre. Senza dimenticare, ovviamente, l’importanza di una corretta idratazione: l’acqua è il primo rimedio contro la stipsi. Ora vediamo quali sono i cibi che aiutano ad accelerare il transito intestinale.

Stitichezza: cosa mangiare

Frutta e verdura dovrebbero essere il cardine della dieta, ancor di più in caso di stitichezza. Ma quali sono, nello specifico, i cibi consigliati per questo problema? Tra i frutti, quelli più ricchi di fibre sono le mele, le pere, l’uva, le prugne, i kiwi, i fichi, le ciliegie, le albicocche e le castagne. Ottima anche la frutta secca (noci e mandorle) e la frutta essiccata (prugne secche in primis).

Per quanto riguarda la verdura, possiamo portare a tavola le zucchine, i fagiolini, gli asparagi, il sedano, i carciofi, i broccoli, le melanzane, gli spinaci, i finocchi e la cicoria. Cruda o cotta, la verdura è ottima contro la stitichezza, purché venga masticata bene. Infine, i cereali integrali si sono rivelati adeguati a combattere il problema della scarsa evacuazione. Occhio invece a quelli raffinati, che sono molto più poveri di fibre e crusca.

Cibi da evitare con la stitichezza

pancia
pancia

Bisogna fare attenzione anche ad evitare gli alimenti che contengono poche fibre – o che non ne contengono affatto – e che sono più difficili da digerire. La carne, rossa o bianca che sia, ma anche i formaggi e gli alimenti ricchi di conservanti non aiutano la regolarità intestinale.

Elimina dalla dieta anche le bevande stimolanti, come il caffè e il tè, le bibite gassate e l’alcool. Tutti questi alimenti sono infatti irritanti per l’intestino,  creano gonfiore e limitano l’assorbimento delle sostanze nutritive fondamentali.

Riproduzione riservata © 2023 - NB

chiedilo alla nonna mangiare sano

ultimo aggiornamento: 17-12-2020


Mindful eating: come iniziare a mangiare consapevolmente

Quante calorie ha la frutta? Ecco come mantenere la linea senza esagerare