Quali sono le proprietà del sesamo nero? Scopriamole tutte, insieme agli usi e ad eventuali controindicazioni da tenere bene a mente.

Comparso da qualche tempo anche sulle tavole degli italiani, il sesamo nero è considerato in patria un vero e proprio super food. Non solo, questi semi oleosi vengono impiegati fin dalla notte dei tempi come rimedio naturale per contrastare diverse problematiche: dall’osteoporosi al colesterolo cattivo, passando per la stitichezza.

Sesamo: proprietà e benefici

Appartenente alla famiglia delle Pedaliaceae, il sesamo nero rappresenta una delle coltivazioni più antiche del mondo. Di origine indiana, un tempo veniva utilizzato soprattutto in patria, in Cina e in Giappone. Oggi, invece, è largamente diffuso in tutto il mondo. E’ bene sottolineare che in commercio si trovano tre colori diversi di sesamo: bianchi, rossi e neri. Questi ultimi sono i migliori per l’estrazione dell’olio di sesamo nero.

Ricchi di calcio, vitamine B ed E, magnesio, ferro, selenio, potassio e fosforo, i semi di sesamo sono anche fonte di omega 6 e omega 3, grandi alleati del sistema cardiovascolare. Le sue proprietà, da sempre sfruttate dalla medicina orientale, sono diverse e apportano numerosi benefici all’intero organismo:

  • rinforza ossa e denti e aiuta a contrastare l’osteoporosi;
  • previene la comparsa di tumori e patologie cardiache;
  • cura l’apparato digestivo;
  • previene l’ipertensione e aiuta a tenere sotto controllo i livelli della pressione sanguigna;
  • contrasta il colesterolo cattivo;
  • combatte la stitichezza;
  • rinforza il sistema immunitario;
  • contrasta i radicali liberi.

Il sesamo nero, rispetto alle altre varietà di colore, ha un sapore più intenso e deciso, nonché croccante e aromatico, e contiene maggiori quantità di vitamine e minerali.

Semi di sesamo nero: controindicazioni

Questi speciali semi oleosi vengono largamente impiegati per ricette culinarie parecchio gustose, sia dolci che salate: dagli antipasti ai primi piatti, passando per i secondi, le insalate e i dessert. In patria vengono usati per ogni cosa, anche come rimedio curativo per combattere la depressione post partum. Pur essendo abbastanza tollerati da tutti, è bene sottolineare che i semi di sesamo nero potrebbero causare intolleranze o allergie nei soggetti sensibili. Per il resto, se consumati in quantità non eccessive, non presentano particolari controindicazioni.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

ultimo aggiornamento: 22-07-2022


Quali alimenti evitare per non irritare l’intestino?

Il sushi fa ingrassare? Ecco perché inserirlo nella propria dieta