Alimenti irritanti per l’intestino: cosa evitare per non rischiare un’infiammazione intestinale.

Il benessere intestinale è qualcosa che viene spesso trascurato, ma è incredibilmente importante. L’intestino è responsabile della digestione di ciò che mangiamo, dell’assorbimento dei nutrienti e della rimozione dei rifiuti. Se non è sano, potresti sperimentare una vasta gamma di problemi, tra cui la costipazione, la diarrea e in generale carenze nutrizionali. Esistono molti modi per supportare il benessere intestinale. Uno dei più importanti è quello di seguire una dieta sana, evitando possibilmente alcuni alimenti che possono irritare l’intestino. Ecco quali sono i cibi da escludere dalla nostra dieta.

Gli alimenti che causano infiammazione all’intestino

Ci sono diversi tipi di cibo che possono causare irritazione nell’intestino. Alcuni di questi sono gli alimenti piccanti, i prodotti lattierocaseari e cibi grassi. Allargando l’obiettivo, è preferibile fare a meno in determinati contesti dei derivati del grano e della segale, del cous-cous, del latte, di alcuni tipi di frutta, come mango, pera, cocomero, ciliegie, datteri, fichi, albicocche, di verdure come asparagi, broccoli finocchi, e poi ancora di legumi e funghi, tutti alimenti ricchi di fibre e in grado di produrre un effetto lassativo.

frutta e verdura
frutta e verdura

Se hai avuto qualche disagio o dolore nell’intestino, è una buona idea di evitare questo genere di cibo. Se però non sei sicuro di cosa abbia scatenato il problema, può essere utile tenere un diario alimentare. Questo ti aiuterà a tener traccia di quale cibo sia dannoso per la tua salute o meno. Parla con il tuo medico se ti trovi in difficoltà nell’identificare la fonte della tua irritazione intestinale.

I cibi top da mangiare per la salute dell’intestino

Ci sono diversi tipi di cibo che puoi mangiare per migliorare la salute dell’intestino. Gli stessi alimenti ricchi di fibre, infatti, mentre risultano irritanti per qualcuno, possono essere utili per altri. Per questo è sempre meglio chiedere consiglio a un medico o a un dietologo prima di eliminare determinati alimenti dalla propria dieta. Ad ogni modo, è sicuramente utile per il proprio intestino mangiare yogurt bianco e kefir, le cui proprietà regolarizzano la flora intestinale.

È anche importante bere tanta acqua, perché questo può aiutare a mantenere il sistema digerente funzionante in maniera corretta. Inoltre, potresti considerare di aggiungere supplementi di probiotici, dei batteri buoni utili per respingere l’azione dei succhi gastrici. Sono spesso la soluzione ideale per ripristinare la salute intestinale.

Come guarire l’intestino naturalmente

Ci sono molti modi per migliorare la tua salute intestinale in maniera naturale. Uno dei migliori, oltre all’abbondanza di cibi probiotici quali yogurt bianco e cavolo cappuccio, può essere l’assunzione di integratori probiotici per migliorare la salute intestinale. Puoi anche migliorare la salute intestinale evitando gli alimenti processati e mangiando abbondanti quantità di cibi sani e integrali. I processati possono infatti contenere sostanze chimiche nocive che in alcuni casi risulterebbero dannose per la salute intestinale.
Alimentarsi in maniera sana potrebbe bastare per fornire al nostro corpo i nutrienti necessari per mantenere la salute intestinale e non dover ricorrere ad alcun tipo di supporto medico. Prova quindi a cambiare la tua dieta se noti qualche difficoltà nella tua digestione.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

ultimo aggiornamento: 21-07-2022


Dieta iposodica: cosa si può mangiare nel regime alimentare povero di sodio

Sesamo nero: proprietà e benefici del super food originario dell’India