Quanti carboidrati al giorno si dovrebbero consumare in una corretta alimentazione? Tutto quel che bisogna sapere a riguardo per mangiare nel modo corretto.

Se anche voi vi state chiedendo quanti carboidrati al giorno dovreste assumere, la prima cosa da sapere è che la risposta non è così scontata. La quantità di questo macro nutriente varia infatti in base a diversi fattori come l’età, la forma fisica e gli obiettivi che si intendono raggiungere. Scopriamo quindi quanto c’è da sapere per operare la scelta giusta.

Quanti carboidrati assumere al giorno in base alle proprie esigenze

Come già anticipato, il quantitativo giusto di carboidrati (così come quello di proteine e grassi) varia da persona e persona. Esso è inoltre suscettibile di ulteriori variabili in base allo stile di vita, l’eventuale attività lavorativa svolta e l’attività fisica.

Alimenti ricchi e non di carboidrati
Alimenti ricchi e non di carboidrati

Stabilire un numero che vada bene per tutti è quindi praticamente impossibile. Volendo stare sulla teoria, in genere, i carboidrati giornalieri da assumere vanno dai dai 2 ai 3g per kg di peso per una donna che svolge una vita tranquilla. Il valore sale invece dai 4 ai 7g per kg di peso in un uomo con il medesimo stile di vita. Come già detto, però, questo valore cambia in base a diverse variabili tra le quali rientrano ovviamente anche patologie come il diabete o l’insulino resistenza.

Al fine di capire quanti grammi di carboidrati al giorno è giusto consumare si dovrebbe quindi eseguire un’anamnesi completa, valutare gli obiettivi personali (dimagrimento, definizione, potenziamento muscolare, etc…) e scegliere insieme a un nutrizionista la quantità adatta al particolare momento della vita. Si tratta infatti di un quantitativo che tra le altre cose tende a variare anche in base al momento che si sta vivendo.

Come scegliere quali carboidrati consumare per vivere bene e mantenersi in forma e in salute

Ora che abbiamo stabilito come la scelta del quantitativo di carboidrati è più complessa di quanto si pensi, è bene porre l’accento su come questi andrebbero consumati.

Per prima cosa è importante inseririli sempre nel contesto di un’alimentazione bilanciata e cioè comprensiva anche di una buona quota di proteine magre e di grassi buoni. Detto ciò è importante ricordare che i carboidrati consigliati sono quelli provenienti da cereali integrali, frutta, verdura e legumi. Mentre andrebbero consumati con estrema moderazione quelli derivanti da cereali raffinati, zuccheri e prodotti industriali.

Mangiando in questo modo si avrà la certezza di scegliere i giusti carboidrati, ovvero quelli in grado di mantenere il fisico in salute e in ottima forma. Se dovete assumerne pochi e non sapete da che parte girarvi, allora c’è sempre la dieta low carb.


Come seguire una dieta vegana per dimagrire nel modo corretto

Diarrea: cosa mangiare per sentirsi subito meglio e per lenire gli effetti