Mal di gola? 10 rimedi naturali per un sollievo immediato!

Basta un filo d’aria e vi sentite subito malati? Ecco i migliori rimedi naturali per il mal di gola e per calmare una gola infiammata e dolorante!

I continui sbalzi di temperatura, i luoghi con molte persone, lo stress e la stanchezza sono tutti del pericolosi attacchi alla nostra salute e soprattutto alla salute della nostra gola, che è la prima a mostrare segni di cedimento. Bruciore, difficioltà a deglutire, tonsille gonfie: se i vostri sintomi sono questi, non vi resta che correre ai ripari e, prima di cedere all’uso di farmaci, provare dei rimedi naturali per il mal di gola. Oggi vogliamo infatti parlarvi di tutti i trucchetti – da quelli antichi ai più recenti – che vengono tramandati di generazione in generazione.

Ovviamente, se i sintomi persistono e la situazione peggiora invece che migliorare, consultate un medico: queste cure naturali vogliono essere solo una piccola guida dei saperi una volta e non devono sostituirsi al parere di uno specialista. Scopriamo quindi come far passare il mal di gola in modo naturale!

mal di gola
Fonte foto: https://pixabay.com/it/adulti-attraente-biondo-corpo-1853851/

1. Scaldate i piedi e la testa

Sembra una banalità, ma tenere il corpo al caldo è il primo step. Via libera quindi a berretti e cappelli di lana (megli se fatti a mano!) che eviteranno la dispersione del calore. Non solo quando siete all’aperto ma anche in casa, dove passiamo la maggior parte del nostro tempo.

Oltre alla testa, è importante avere i piedi al caldo: per scalarli potete provare con un pediluvio. Prima di andare a letto, immergeteli in acqua calda con oli essenziali rilassanti: questo vi aiuterà a scaldarli. Dopo circa 5 minuti, asciugateli bene e mettete subito delle calze spesse in modo da mantenerli belli caldi e infilatevi subito a letto.

2. Gargarismi: sale e acqua o bicarbonato

Fate sciogliere un cucchiaino di sale da cucina in un bicchiere scarso di acqua tiepida. Prendetene una sorsata e tenete in bocca per circa 30 secondi, inclinando all’indietro la testa e emettendo il classico suono “grrrrr“; continuate fino a terminare tutta l’acqua. Il sapore della soluzione salina è molto intenso, quindi questo metodo potrebbe non essere per tutti ( se ingerita per sbaglio non è affato piacevole!); per il mal di gola dei bambini, insegnate prima loro “la tecnica” con della semplice acqua.

sale
Fonte foto: https://pixabay.com/it/sale-spa-benessere-legno-1884166/

Il principio dietro a questo rimedio naturale per il mal di gola è dovuto al fatto che il sale è un ottimo antibatterico: impedisce la proliferazione dei batteri, attirandoli a sè.

Per i gargarismi è ottimo anche il bicarbonato e anch’esso dalle ottime proprietà disinfettanti.

3. Olio di malealeuca (tea tree oil)

Tra gli oli essenziali è un vero e proprio jolly: il [amazon_textlink asin=’B06VT4G8BD’ text=’tea tree oil’ template=’ProductLink’ store=’deltapictures-21′ marketplace=’IT’ link_id=’1b623faa-ad2c-11e8-86c2-f7071e03a192′] per gli appassionati dei rimedi naturali è una vera e propria panacea e anche contro il mal di gola non delude. Persino gli aborigeni australiani erano soliti affidarsi agli infusi di olio dell’albero del té contro disturbi gastrointestinali e respiratori. Può essere usato in due modi: interno o esterno.

Per uso esterno basta diluirne alcune gocce (poche, perchè è molto potente) in mezzo bicchere d’acqua e fare i classici gargarismi. Un metodo utilissimo anche in caso di afte e placche in gola.

Per uso interno, invece, basta unire un paio di gocce a un cucchiaino di miele o zucchero. Questo rimedio, ottimo in casi di mal di gola forte, però, non andrebbe usato per i bambini anche se la tossicità per i reni di questo olio essenziale è molto bassa.

4. Zenzero per mal di gola persistente

Anche lo zenzero è un classico dei rimedi naturali per la sua rinomata capacità antinfiammatoria e antibatterica; può essere usato sia crudo che come infuso.

Per la tisana allo zenzero, tagliate 3-4 cm di radice fresca in pezzetti piccolissimi (non eliminate la buccia, ma lavatela benissimo) e mettete in un pentolino con dell’acqua, portate ad ebollizione e lasciate in infusione per altri 5 minuti. Bevetela anche 2 volte al giorno finchè la gola non starà meglio.

Se possibile, aggiungete un po’ di cannella, un antiossidante naturale dall’azione antibatterica e antisettica, in grado anche di stimolare il sistema immunitario. In più aggiunge gusto e profumo al mix!

zenzero
Fonte foto: https://pixabay.com/it/ginger-ingwerknolle-3462317/

Potete anche mangiarlo crudo, così com’è, come se fosse una caramella ma il sapore è molto forte: lo sconsigliamo se non siete abituati.

5. Propoli e miele

Il miele è senza dubbio uno di rimedi più antichi al mondo, che anche la scienza supporta. Una ricerca sull’American Journal of Therapeutics sostiene, infatti, che le sue proprietà anti-micotiche ed anti-infiammatorie siano reali e scientificamente dimostrate, soprattutto contro dolore e infiammazione.

Potete gustarlo a cucchiaiate o scioglerlo in tisane e bevande calde (magari a base di zenzero così unirete due rimedi in uno). È sconsigliato solo a lattanti e diabetici.

La propoli è ancora più portentosa: ha proprietà antibatteriche e inibitorie su diversi streptoccochi e attività antivirali. Potete assumerla con uno spray, nebulizzato direttamente in gola, con circa 5 nebulizzazioni al giorno, oppure grezza (perfetta per chi non può assumere alcol), da masticare un paio di volte al giono come se fosse una caramella.

6. Tanta acqua (l’idratazione è fondamentale!)

Il comune denominatore di questi rimedi è l’idratazione. Le bevande, sia calde che fredde aiutano con la guarigione: la stessa saliva prodotta dal nostro corpo ha un’azione lenitiva sul bruciore alla gola.

Ovviamente, mantenersi idratatti non fa bene solo quando si è malati, ma bisognerebbe sempre ascoltare la sete e capire quando il nostro corpo ha bisogno di acqua. A maggior ragione, l’unione di disidratazione e gola gonfia vi farà sentire ancora peggio.

acqua
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/acqua-minerale-calce-menta-vetro-1532300/

7. Rosa canina

Molto popolare come rimedio, la trovate in erboristeria o su [amazon_textlink asin=’B01LW38KMX’ text=’Amazon’ template=’ProductLink’ store=’deltapictures-21′ marketplace=’IT’ link_id=’6edae4d4-ad2e-11e8-b56e-c799eac96b33′] (e potete usarla anche in cucina per marmellate e liquori). Non siete convinti? Sappiate che appena 100 g delle sue bacche contengono tanta vitamina C quanto 1 kg di arance! Questo e i flavonoidi al suo interno la rendono un potente antinfiammatorio della vie resipiratorie e quindi utile anche in caso di faringite e raffreddore; le sue proprietà immunomodulanti, inoltre, aiutano a rinforzare il sistema immunitario.

Ha un ottimo sapore quindi è perfetta per la realizzazione di tisane (lasciate 1 cucchiaio di bacche secche triturate in infusione in acqua calda per 10 minuti). È consigliata anche in caso di stanchezza e stess.

8. Fumenti o suffumigi

Le nonne ce li facevano fare quando eravamo bambini: i suffumigi (o fumenti) sono infatti uno dei rimedi della nonna contro il mal di gola più classici che ci siano per liberare naso e gola dall’infiammazione.

Prendete una pentola, riempitela d’acqua e portate a ebollizione. Facendo molta attenzione trasferite l’acqua in una bacinella capiente e, coprendovi con un canovaccio, iniziate a respirare il vapore posizionando la testa proprio sopra alla bacinella. Sentirete immediatamente che le vie respiratorie iniziano a liberarsi; potete anche arricchire l’acqua con degli oli essenziali per potenziarne l’effetto. Perfetto prima di andare a dormire!

9. Alimentazione antinfiammatoria

noci
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/noci-califonia-crudo-2902078/

Anche se quando siamo malati vorremmo solo mangiare schifezze e dormire è importante non cedere alla tentazione continuare a amnagira cibo “vero”, meno raffinato e processato possibile: i cibi confezionati, gli insaccati e tutto ciò che è molto zuccherato potrebbero peggiorare la situazione.

Un‘alimentazione antinfiammatoria gioca sicuramente un ruolo chiave nella prevenzione e nel combattere gonfiore e gola arrossata, per questo bisogna fare attenzione anche a tavola. Via libera a olio evo, zenzero, cannella, ananas, curcuma, noci e mandorle e pesce.

Per un po’ di sollievo (ma solo momentaneo) potete invece concedervi un bel ghiacciolo, meglio se fatto in casa.

10. Cura vitaminica naturale prima di ogni cambio di stagione

Se siete un po’ deboli o più semplicemente particolarmente soggetti a questo tipo di infiammazioni, il consiglio è quello di non farvi sorprendere e partire preparati. I periodi più a rischio sono i cambi di stagione, quindi in concomitanza col loro inizio, iniziate una cura vitaminica. Non si tratta per forza di assumere vitamine, ma semplicemente di integrare i giusti alimenti nella dieta.

Vitamina C

Contenuta in arance, agrumi, peperoni, broccoli, spinaci, ananas e molta altra futta e vedura, la vitamina C è essenziale per il corretto funzionamento del sistema immunitario. Aiuta a ridurre i disagi dovuti a tosse, raffreddore e mal di gola.

Vitamina B ed E

La prima ha un potente potere energizzante e rinforzante e contra stress e ansia; si trova principalmente nelle uova, nel latte, nelle verdure a foglia verde e nel pesce.

La vitamina E stimola il sistema immunitario e contrasta l’invecchiamento cellulare. La troviamo in olio di oliva, olio di noci, olio di pesce, noccioline, noci e burro.

Vitamina D

I cibi ricchi di vitamina D e calcio, sono notoriamente d’aiuto per la salute e la robustezza delle ossa e per contrastare la stanchezza. Al primo posto c’è sicuramente il pesce (sgombro, salmone, trota, sogliola, pesce spada, tonno e sardine), seguito da alcuni latticini e grassi animali, l’avocado e i funghi.

È importante sottolineare che il nostro corpo la produce naturalmente grazie all’esposizione solare: 10 minuti di sole, con le adeguate protezioni, non devono mai mancare nel nostro sitle di vita.

ultimo aggiornamento: 19-10-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures