Tutte le proprietà del glucomannano, la fibra che aiuta a dimagrire

Il glucomannano ha effetti benefici per il nostro organismo ed è un ottimo alleato per chi vuole dimagrire: ecco come funziona questo portentoso integratore.

Sta prendendo sempre più piede l’utilizzo di glucomannano per dimagrire, visti i suoi incredibili effetti sul nostro organismo. Il glucomannano è una polvere granulosa che si estrae dalla radice di konjac. È una fibra solubile, che viene utilizzata da oltre 2000 anni nella medicina tradizionale cinese. Questo integratore viene prodotto principalmente in Asia, ma oggigiorno è diffuso in tutto il mondo. E il motivo è molto semplice: ha tantissime proprietà benefiche, tra cui quella dimagrante.

Glucomannano per dimagrire

Vediamo in dettaglio i principali benefici di questa fibra alimentare. La sua azione principale viene esercitata nei confronti dell’apparato digerente. Il lavoro del glucomannano inizia nello stomaco: qui, grazie alle sue proprietà, diventa un gel e assorbe liquidi e succhi gastrici, aumentando fino a 100 volte il suo volume.

Questa massa si forma già a partire da 15 minuti dopo l’assunzione dell’integratore, e perdura nello stomaco per un paio d’ore. È evidente la sua azione anti-fame: grazie alle sue proprietà sazianti, aiuta a perdere peso in maniera semplice. Viene consigliato il suo utilizzo in concomitanza di una dieta equilibrata, per aumentare le sue proprietà dimagranti.

Glucomannano: proprietà

Glucomannano
Fonte foto: https://pxhere.com/it/photo/927963

Al termine della digestione, il glucomannano transita attraverso l’intestino e si comporta come ogni altra fibra. Ovvero richiama acqua e ammorbidisce le feci, favorendo una regolare evacuazione. Questo integratore è infatti conosciuto principalmente come lassativo.

Inoltre il glucomannano ha molti altri benefici: ad esempio è stato dimostrato che rallenta l’assorbimento dei grassi e degli zuccheri, agendo sui livelli di colesterolo e di glicemia nel sangue. Per questo motivo è indicato per chi soffre di obesità o di diabete.

Controindicazioni del glucomananno

Questa fibra alimentare può interferire con l’assorbimento di alcuni farmaci, quindi è bene consultare il proprio medico prima di iniziare ad assumerlo. Inoltre non dovrebbe essere utilizzato in chi soffre di ipoglicemia, dal momento che il rischio di ridurre troppo i livelli di zucchero nel sangue è concreto.

Il glucomannano va assunto mezz’ora prima dei pasti principali, tre volte al giorno, seguendo le dosi prescritte dal farmacista o riportate sul foglietto illustrativo. È importante bere molta acqua in concomitanza dell’assunzione dell’integratore – 1 o 2 bicchieri ogni volta che ci si appresta a prendere la dose.

In caso di sovradosaggio, si possono verificare alcuni effetti collaterali a livello gastrointestinale: diarrea, meteorismo, gonfiore e dolori addominali.

Fonte foto: https://pxhere.com/it/photo/927963

ultimo aggiornamento: 16-03-2019