Cosa mangiare dopo aver vomitato? Scopriamolo insieme e impariamo a distinguere i cibi che fanno bene da quelli che, invece, sono troppo pesanti.

Capita spesso di chiedersi cosa mangiare dopo aver vomitato e non sapere esattamente come muoversi. Dopo episodi di vomito, infatti, si ha una notevole perdita di liquidi oltre a un evidente disagio a carico dell’organismo, che necessita sicuramente di cibi altamente digeribili per poter lavorare al meglio e senza ripercussioni di alcun tipo.
Saper scegliere la giusta alimentazione dopo il vomito è quindi il primo passo da compiere. Indispensabile per riprendersi più rapidamente e per diminuire i rischio di altri episodi.

Cosa mangiare in caso di vomito: i cibi da preferire e come inserirli nel corso della giornata

Il primo punto sul quale soffermarsi è quello che riguarda il cosa fare dopo aver vomitato.

riso
riso

Episodi di vomito (così come per la diarrea) si legano infatti quasi sempre a intossicazioni, esubero di cibi pesanti o influenze intestinali per cui è importante capire cosa mangiare dopo essersi liberati.

Tra i cibi normalmente consigliati ci sono quelli che rientrano nell’acronimo di BRAT. Acronimo che comprende alimenti come banana, riso, mela (apple in inglese) e pane tostato. Cibi che hanno la capacità di saziare e nutrire senza appesantire e che risultano altamente digeribili. Ovviamente, gli stessi andranno inseriti in piccole quantità e senza mai sforzarsi.

Più in generale, si può optare per scegliere cibi leggeri e che ci si sente di mangiare. Prassi che andrà seguita solo dopo aver introdotto dei liquidi a piccoli sorsi ogni 15 minuti circa. La scelta migliore è infatti quella di accertarsi che lo stomaco sia pronto a reggere l’arrivo di liquidi e di alimenti. E tutto senza portare ad altri episodi di vomito. Fatto ciò, almeno per i primi giorni è meglio evitare cibi pesanti, piccanti, grassi e troppo elaborati.

Come evitare la disidratazione causata dal vomito

Quando si vomita eccessivamente l’organismo tende a disidratarsi. La prima cosa da fare è quindi quella di provvedere nel fornirgli la giusta idratazione. Per farlo è importante capire cosa bere dopo aver vomitato.
Oltre l’acqua, che è sempre la miglior scelta da seguire, si possono inserire tè leggeri o succhi vegetali.

Anche qualche succo di frutta fatto in casa e senza zucchero può donare sollievo, idratare e fornire degli zuccheri in grado di sostenere l’organismo dopo l’eccessivo stress. Ciò che conta è agire sempre con moderazione e in base a come ci si sente, arrivando a reintrodurre gli alimenti poco alla volta ma anche il prima possibile.

salute

ultimo aggiornamento: 21-09-2021


Patate dolci: le proprietà che le rendono particolarmente preziose

Alimenti ricchi di fibre: quali sono e perché fanno bene