Trucchi e segreti su come nutrire i capelli secchi: no a tagli drastici, sì a maschere rigeneranti e fiale ricostituenti.

Con la fine dell’estate e l’arrivo dell’autunno non si può fare a meno di notare quanto i capelli siano stressati. Colpa del sole, del mare e del sale che li ha resi crespi e opachi. Anche il colore e i vari trattamenti spezzano i capelli e li rendono sfibrati. Ciò che si tende a fare come prima soluzione è ricorrere alla “spuntatina” dal parrucchiere per eliminare la parte rovinata. Se la vostra splendida chioma è diventata indomabile non basta certo togliere le punte bruciate. Per una soluzione duratura ed efficace è necessario agire dalla radice del capello e dargli tutti le coccole di cui ha bisogno. Vediamo come nutrire i capelli secchi per tornare a brillare più di prima.

Come nutrire i capelli secchi in pochi minuti: applicare settimanalmente una maschera fortificante e fiale alla cheratina.

Come primo step nutrire i capelli secchi con una maschera ricostituente e fortificante. In questo modo i capelli verranno nutriti dalla radice alle punte e torneranno a risplendere. Se si utilizzano dei buoni prodotti si potranno vedere dei risultati già dalle prime applicazioni. Ottima la maschera Olio Straordinario di L’Oréal per tornare ad avere una chioma morbida e setosa.

I capelli secchi e sfibrati hanno anche bisogno di rigenerarsi e ritrovare il naturale splendore. Per farlo bisogna agire in profondità con le fiale di cheratina. In commercio si trovano in fiale monodose e sono a base di ingredienti vegetali identici alla cheratina che si trova nei capelli umani. Questo trattamento è ideale per chi ha i capelli secchi per via di decolorazioni o trattamenti chimici. Basterà un’applicazione alla settimana e le proteine della keratina penetreranno nei capelli danneggiati rinnovandone la forza.

 

Fonte immagine copertina: Garnier

ultimo aggiornamento: 04-10-2016


Alimenti sconsigliati per la cellulite

Esercizi fai da te per contrastare la cellulite