L’alga spirulina per dimagrire è uno dei tanti rimedi naturali usati quotidianamente nella lotta a chili di troppo. Scopriamo come funziona e cosa è importante sapere a riguardo.

Sono in tanti a far uso dell’alga spirulina per dimagrire. Si tratta infatti di un rimedio naturale e ritenuto salutare poiché ricco di proprietà benefiche importanti. La spirulina è infatti considerata un superfood per via delle tante proteine dei minerali e delle vitamine che contiene. Tra i tanti benefici che apporta rientrano infatti quelli antiossidanti e rinvigorenti per il sistema immunitario. Ma come funziona la spirulina nella dieta? Ecco cosa c’è da sapere.

La spirulina fa dimagrire? Ecco cosa sappiamo a riguardo

Quando si parla di alga spirulina e dieta gli interrogativi sono tanti. Da un punto di vista tecnico, infatti, non ci sono prove che la spirulina faccia ingrassare o dimagrire.

spirulina
spirulina

Si ritiene però che grazie all’apporto di fibre e vitamine e agli effetti positivi che questo cianobatterio ha sul metabolismo, ci siano degli effetti positivi per chi è a dieta.

Sono diversi i nutrizionisti che considerano l’alga spirulina un dimagrante naturale e pertanto utile per coadiuvare la dieta. Inserita all’interno di un’alimentazione sana e bilanciata aiuta infatti a raggiungere più velocemente il senso di sazietà, sollecitando (sebbene non tutti siano d’accordo a riguardo) il metabolismo.

Alga spirulina: le dosi per dimagrire

Andando al dimagrimento, in commercio ci sono diversi integratori a base di questo ingrediente che sia da solo che in abbinamento con altri come il caffè o il ginseng, può favorire la perdita di peso in chi segue un’alimentazione sana e coadiuvata da dell’attività fisica.

Per andare sul sicuro è sempre meglio farsi seguire dal proprio nutrizionista. In alternativa ci si può limitare a leggere le indicazioni riportate sulla scatola dell’integratore scelto. In genere se si tratta di compresse, il quantitativo mediamente suggerito è quello di due al giorno.

La spirulina è però un ingrediente che può essere impiegato anche in cucina e che oltre a colorare e a rendere gustose diverse pietanze le rende anche sane. In tal caso, a scopo dimagrante, il quantitativo giornaliero indicato è di circa due cucchiai. Ovviamente, per agire nel modo corretto, il consiglio è sempre quello di rivolgersi al proprio medico anche per evitare eventuali controindicazioni che è sempre meglio prevedere per tempo.

Riproduzione riservata © 2021 - NB

dieta

ultimo aggiornamento: 04-11-2021


La sigaretta elettronica fa male? Ecco cosa dicono gli studi

Globuli bianchi bassi: cosa vuol dire e come comportarsi