Unghie gialle: scopriamo quali sono le cause e i rimedi migliori

Capita di avere le unghie gialle (mani e piedi), ma quali sono le cause? Scopriamolo insieme e vediamo anche quali sono i rimedi più efficaci.

A volte capita, ad esempio dopo aver rimosso lo smalto, di ritrovarsi le unghie gialle e rovinate. La causa spesso è lo smalto stesso, ma non sempre: il loro colore è in realtà un avviso per il nostro stato di salute, e spesso può anche essere un campanello di allarme per delle patologie o dei problemi, che il nostro organismo manifesta in questo modo.

Anche il fumo e altri fattori possono provocare l’ingiallimento delle unghie, che viene definita tecnicamente Xantonichia, ovvero l’alterazione cromatica delle stesse. Vediamo quali sono tutte le principali cause e quali i rimedi migliori per ritrovare unghie bianche, lucide e sane, sia per quanto riguarda le unghie dei piedi gialle, sia per quanto riguarda le mani.

Unghie gialle: le cause più comuni

Questo problema può essere causato da disturbi comportamentali o patologici. Che cosa cambia? Nel primo caso si tratta per lo più di abitudini sbagliate o problemi legati al nostro stile di vita, mentre le cause patologiche sono legate spesso a disturbi più gravi. Facciamo chiarezza.

Unghie
Unghie

Cause comportamentali

Prodotti e cosmetici: Di solito, le unghie diventano gialle dopo l’utilizzo di smalti di qualità non eccellente, oppure di un colore molto scuro, senza usare prima una base protettiva. Anche il frequente utilizzo di solventi o di cosmetici di scarsa qualità può renderle gialle e opache.

Fumo: Un’altra causa può essere la nicotina contenuta nelle sigarette, che fa ingiallire non solo le unghie, ma anche i polpastrelli delle dita con cui di solito si tiene in mano la sigaretta.

Alimentazione: Alla base del problema, però, possono esserci anche problemi di salute e alimentazione, come carenze di vitamine e sali minerali,

Cause patologiche

Diverso, invece, se alla base di questo problema vi è una malattia o una patologia che può essere anche grave. Se il problema persiste, dunque, vi consigliamo di rivolgervi al vostro medico di fiducia per approfondire e andare alla radice del problema. Ma quali sono le malattie più probabili che causano l’ingiallimento delle nostre unghie?

• Problemi al fegato o alla cistifellea.

Malattie da raffreddamento come bronchite o sinusite

Micosi e infezioni: l’ingiallimento può essere causato anche da infezioni da funghi. In quest’ultimo caso, le unghie risultano anche inspessite e dolenti.

Diabete.

HIV e AIDS.

Sindrome delle unghie gialle: questa malattia delle unghie molto rara porta alla crescita delle unghie, che si inspessiscono, crescono più lentamente e diventano opache e prive di cuticole. Questo problema può portare anche alla perdita dell’unghia (la onicolisi).

Unghie gialle: rimedi naturali

unghie
Fonte foto: Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/mano-dito-anelli-amore-1595547/

La domanda, ora, sorge spontanea: come sbiancare le unghie e risolvere questo problema? Ovviamente, come vi abbiamo detto, la prima cosa da fare è capire la causa, e nel caso fosse una patologia, vi consigliamo di seguire i suoi consigli.

Se però le cause fossero di tipo comportamentale, la prima cosa da fare in caso di unghie ingiallite è, ovviamente, individuare i motivi del problema.

Se la causa è lo smalto evitate di utilizzarlo per un paio di settimane e prima di riapplicarlo usate una base trasparente protettiva. Per farle tornare bianche, nelle settimane di pausa strofinate sulle unghie uno spicchio di limone, oppure immergete le dita in un mix di succo di limone e olio d’oliva.

Un altro rimedio naturale molto efficace è il bicarbonato. Impastatene 3 cucchiaini con uno di acqua ossigenata, massaggiate il composto sulle unghie per qualche minuto e poi risciacquate con acqua.

In generale, poi ecco una lista di consigli utili per migliorare la salute delle nostre unghie:

Non fumare.

• Curare le unghie, tagliandole, pulendole e applicando creme idratanti sulle nostre mani.

• Usare sempre prodotti di qualità.

• Curare alimentazione e stress.

ultimo aggiornamento: 07-08-2019