Le unghie a mandorla sono elegantissime e femminili. Scopriamo insieme come farle e a chi stanno bene.

Una delle forme più belle da dare alle unghie lunghe è quella a mandorla, leggermente appuntita. Purtroppo, le unghie a mandorla sono difficili da realizzare e da mantenere, perché questa forma le rende più fragili rispetto a quella naturale.

Con i giusti prodotti e una lima adeguata, però, nulla è impossibile. Vediamo come fare le unghie a forma di mandorla senza indebolirle, ma ottenendo un risultato perfetto.

Chi può fare il nail art a mandorla

Unghie a mandorla
Unghie a mandorla

La prima cosa che dovete sapere è che non potete ottenere delle unghie a punta se non avete un margine libero (la lunetta bianca in punta, per intenderci) lungo almeno un centimetro. Inoltre, passando dalla forma squadrata a quella a mandorla o viceversa, inevitabilmente perderete qualche millimetro di lunghezza: se vi piacciono le unghie a mandorla corte nessun problema, altrimenti potreste provare ad aspettare ancora qualche settimana prima di realizzarle. Inoltre se avete unghie fragili e che tendono a sfaldarsi questa forma di unghie potrebbe non essere la più adatta a voi, a meno che non vogliate realizzare delle unghie a mandorla con il gel.

Ancora una cosa c’è da dire prima di passare alla parte pratica della realizzazione: le unghie a mandorla allungano otticamente le dita, quindi donano particolarmente a chi le ha corte e un po’ grosse. Ovviamente, stanno benissimo anche a chi ha le mani affusolate, ma per quelle ragazze con dita lunghe e magrissime potrebbero non essere particolarmente indicate. Non siete convinte? Iniziate a imparare tutti i passaggi poi sarete voi a decidere se le unghie a mandorla stanno bene sulle vostre mani o meno.

Come fare le unghie a mandorla

Fatte queste premesse, vediamo come limare le unghie a mandorla, infatti il segreto è la limatura, che deve essere realizzata con cura e precisione. Siete pronte? Lime alla mano vi descriviamo passo passo un tutorial per le unghie a mandorla dal risultato assicurato:

Limare le unghie
Limare le unghie
  1. Il primo step è la pulizia delle unghie con un solvente, per rimuovere eventuali residui di smalto.
  2. Munitevi poi di una lima di cartone a grana spessa e iniziate a limare i lati dell’unghia, dandole una forma a “squaletto”, ovvero intermedia tra lo stiletto (quella a punta) e la square (quella quadrata). In pratica, le unghie devono restringersi verso la punta, ma quest’ultima deve essere squadrata.
  3. Dopo aver ottenuto la forma a squaletto, limate la punta per arrotondarla.
  4. A questo punto, potete lasciare la punta arrotondata, oppure limare i lati ulteriormente, per renderla più appuntita. Sappiate, però, che più sarà appuntita, più diventerà fragile.

Ed ecco a voi, pronte per essere colorate, le vostre almond nails! Vi avevamo detto che ne sarebbe valsa la pena. Prima di passare a realizzarle con il gel a casa, vi diamo due piccoli consiglii per rendere le unghie a mandorla più resistenti: se le vostre unghie naturali sono sane e forti, utilizzate sempre una base rinforzante prima di stendere lo smalto e applicate un olio nutriente quando lo rimuovete; se sono fragili e tendono a spezzarsi, fate la manicure gel.

Unghie a mandorla con il gel

Lavorare con il gel è decisamente più difficile e impegnativo, per questo se non siete pratiche vi consigliamo di provare con la versione “al naturale” o, comunque, di avere molta ma molta pazienza: ci vorrà un po’ prima di ottenere il risultato che volete con la ricostruzione unghie gel fai da te.

È il momento di spiegarvi tutti i passaggi:

  1. Anche in questo caso assicuratevi di lavare bene le mani e le unghie per eliminare ogni residuo si sporco aiutandovi con un solvente apposito.
  2. Eliminate le cuticole accuratamente e proseguite limando le unghie.
  3. Ora applicate il primer e posizionate le cartine su tutte le dita.
  4. A questo punto potrete dare alla vostra unghia la lunghezza e lo spessore che preferite modellando sulla cartina con il gel. (questo è il passaggio più impegnativo che dovrete provare e riprovare prima di ottenere un buon risultato).
  5. Una volta realizzato lo spessore e l’allungamento adatto a voi (per ogni strato dovrete procedere con una cottura nel fornetto) potete passare a limare anche la parte di gel per realizzare la forma che preferite.
  6. Seguite passo passo le informazioni date in precedenza per realizzare una perfetta unghia a mandorla e, infine, pulite bene le unghie e scegliete lo smalto che va per voi.

Ed ecco le vostre almond nails ricostruite. Con questa tecnica, se siete delle esperte, potrete realizzare anche delle unghie a mandorla decorate, tuttavia se invece non siete sicure del risultato vi consigliamo di recarvi da professionisti per realizzare l’intera ricostruzione.

mani

ultimo aggiornamento: 11-03-2021


Maschera viso al miele: a cosa serve e come realizzarla

Stop acne da mascherina? Per la beauty routine c’è un rimedio infallibile!