Retrazione gengivale: i rimedi naturali

Come realizzare la doppia coda

La retrazione gengivale è un disturbo molto comune, che può causare sensibilità dentale e infezioni. Vediamo come curarla con i rimedi naturali.

La retrazione gengivale è un disturbo molto comune, che si verifica quando il tessuto molle marginale retrocede, lasciando le radici dei denti in parte scoperte. Di conseguenza, i denti appaiono più lunghi del normale e tendono ad ingiallirsi.

Le gengive ritirate espongono i denti all’attacco dei batteri, che possono causare infezioni, carie e, nel peggiore dei casi, la perdita dei denti. Inoltre, le gengive che si ritirano rendono i denti molto sensibili al caldo e al freddo.

La recessione gengivale può avere varie cause, tra cui un’igiene orale insufficiente o scorretta (ad esempio una spazzolatura aggressiva e con uno spazzolino dalle setole troppo rigide), malattie parodontali, malattie genetiche, fumo e bruxismo (il digrignare i denti durante il giorno e la notte). In ogni caso, è importante rivolgersi ad un dentista, per intervenire fin dai primi sintomi.

Retrazione gengivale: i rimedi naturali

retrazione gengivale
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/zahnreinigung-riparazioni-dentali-1514693/

Oltre agli interventi di chirurgia odontoiatrica, spesso necessari, si possono provare alcuni rimedi naturali per stimolare la ricrescita delle gengive. I più efficaci sono:

Tè verde. Questa varietà di tè è ricca di antiossidanti, che combattono i radicali liberi e aiutano a contrastare la retrazione gengivale. Inoltre, ha proprietà antinfiammatorie, utili per lenire le gengive gonfie ed infiammate. Per godere dei suoi benefici, bevetene una o due tazze al giorno.

– Aloe vera. Il gel d’aloe è un potente antinfiammatorio. Applicatene una piccola quantità sulle gengive aiutandovi con uno spazzolino morbido e poi risciacquate la bocca abbondantemente. Ovviamente, prima assicuratevi che sia puro.

– Oil pulling. Gli sciacqui con l’olio sono un antico rimedio per pulire a fondo i denti, eliminare la placca e i batteri. Una volta al giorno (preferibilmente al mattino, prima di fare colazione), mettete in bocca un cucchiaio di olio di cocco o di sesamo e usatelo come se fosse un collutorio.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 21-01-2018

Federica Maria Ferrara

Per favore attiva Java Script[ ? ]