Pediluvio fai da te: le ricette naturali per piedi gonfi

Piedi gonfi? Come sgonfiarli con un pediluvio rilassante fai da te

Per sgonfiare i piedi stanchi, non c’è nulla di meglio di un pediluvio sfiammante: vediamo come prepararlo.

Capita a tutti di ritrovarsi a fine giornata con i piedi gonfi, dopo essere stati per ore seduti alla scrivania o in piedi. Per sgonfiarli, e allo stesso tempo rilassare la mente, non c’è niente di meglio di un bel pediluvio fai da te.

Prepararlo è semplicissimo, basta aggiungere all’acqua calda alcuni ingredienti naturali, ad esempio il sale e il bicarbonato, come facevano le nostre nonne. Vediamo quali sono le migliori ricette per fare un pediluvio per piedi gonfi, freddi, micosi e tanto altro!

Come fare un pediluvio fatto in casa: le ricette migliori

Le regole generali sono semplici: dovrete munirvi di una bacinella, acqua, qualche elemento che ora vedremo più nel dettaglio e almeno 15-20 minuti di tempo che dedicherete all’immersione dei piedi.

In generale, esistono tantissimi pediluvi personalizzati per ogni evenienza, dai piedi gonfi ai calli, passando per duroni, geloni o anche cattivi odori. Scopriamone di più!

Pediluvio
Pediluvio

Pediluvio con sale

Il pediluvio acqua e sale è sicuramente il più famoso e semplice da preparare. Basta, infatti, sciogliere due cucchiai di sale marino iodato in una bacinella piena d’acqua calda (ma non troppo, non scottatevi). Se volete, potete aggiungere a questa ricetta base 4-5 gocce di oli essenziali, ad esempio quello di lavanda, dalle proprietà rilassanti, quello di menta, rinfrescante, oppure quello di tea tree, antibatterico e antimicotico naturale.

Se non li avete, potete anche aggiungere all’acqua qualche foglia di salvia o un rametto di rosmarino.

Pediluvio con bicarbonato

Un’ottima alternativa al pediluvio con il sale è quello con il bicarbonato di sodio. Per prepararlo, aggiungete all’acqua un paio di cucchiai di bicarbonato e, se volete, gli oli essenziali. Questo pediluvio, oltre a sgonfiare i piedi, li rende molto morbidi ed è per questo ideale per prepararli alla pedicure, ma anche per i piedi freddi. Un consiglio in più: sulla pelle ancora umida, massaggiate qualche goccia di olio di mandorle.

Pediluvio con olio di cumino nero

Per sgonfiare e rigenerare i piedi dopo un lungo sforzo fisico vi consigliamo di provare il pediluvio con l’olio di cumino nero. Quest’olio, ricavato dai semi di Nigella Sativa, ha proprietà defatiganti, tonificanti e stimolanti, sgonfia i piedi e migliora la circolazione. Versatene un paio di cucchiai nell’acqua e ne apprezzerete i benefici.

Pediluvio con aceto.

Particolarmente indicato per micosi alle unghie. Aggiungete all’acqua il bicarbonato e l’aceto (due parti di acqua per una di aceto, sia di vino che di mele). Potete aggiungere anche qualche goccia di tea tree oil.

Pediluvio con amuchina

In questo caso vi basterà una soluzione con mezzo bicchiere di amuchina e un litro di acqua calda. Questo è perfetto per problemi alle unghie o infezioni batteriche.

Pediluvio: cosa sapere e cosa procurarsi

Vediamo adesso una serie di consigli per questa pratica, quando farla, che cosa serve e altre curiosità!

Pediluvio
Pediluvio

• Quando fare un pediluvio: ci sono diversi momenti, ma vi consigliamo prima di andare a dormire, dopo aver fatto sport o aver camminato a lungo.

• Con un po’ di furbizia potete sfruttare il tempo di immersione per fare una maschera per il viso!

• Per quanto riguarda la vaschetta per pediluvio, potete usarne una che avete in casa, una semplice bacinella o anche il bidet, oppure procurarvene una professionale. Con questa potrete regolare temperatura, funzioni e tanto altro ancora.

ultimo aggiornamento: 20-06-2019