La micosi alle unghie è una patologia che dipende dalla presenza di un fungo. Scopriamo come riconoscerla e come si cura.

La micosi alle unghie è un problema piuttosto difficile da eliminare, che dipende da un fungo e che pertanto può essere trasmessa anche solo con il semplice contatto. In genere, i funghi che la causano si formano negli ambienti umidi e possono trasferirsi su mani e piedi. Nella maggior parte dei casi il problema tende a presentarsi su questi ultimi poiché la circolazione è meno forte e la traspirazione è spesso carente.

Micosi unghia: come riconoscerla

Visita dermatologica ai piedi
Visita dermatologica ai piedi

Sia la micosi delle unghie dei piedi che la micosi delle unghie delle mani si possono riconoscere dal cambiamento di colore intorno alle dita.

L’unghia, infatti tende a cambiare colore diventando bianca, gialla o marrone/nero. La tonalità che assume dipende dal tipo di fungo coinvolto. In ogni caso, pian piano la superficie dell’unghia si farà più spessa per poi iniziare a sfaldarsi. Nei casi di onicomicosi all’alluce, capita spesso che l’unghia finisca con il “saltare”.

Micosi unghie: rimedi da mettere in atto per curarla

I funghi delle unghie non sono gravi ma possono essere particolarmente fastidiosi e provocare dolore. Inoltre possono diventare pericolosi in soggetti che soffrono di HIV o di diabete.

Per fortuna, oltre ai vari rimedi naturali per eliminarla, ne esiste uno semplice e acquistabile in farmacia, ovvero l’antimicotico. Per essere certi di ottenere il farmaco giusto è consigliata la visita dermatologica: solo capendo quale fungo ha aggredito le unghie si potrà infatti debellarlo in modo più che efficace.

Senza contare che nei casi più persistenti, il medico potrebbe suggerire anche una terapia di tipo orale da associare a quella in crema. In genere una terapia di questo tipo dovrebbe far effetto in una settimana o al massimo in dieci giorni. Una volta risolto il problema è ovviamente opportuno prendersi cura della propria igiene, evitare di usare calze o scarpe troppo stette e cambiarle spesso. Inoltre, se si è soliti frequentare luoghi caldi e umidi è bene non andare mai a piedi nudi e lavarsi molto spesso le mani. In questo modo si potrà evitare che la micosi torni a presentarsi.

salute

ultimo aggiornamento: 04-05-2021


Cortisone e sole: ci si può esporre quando si sta seguendo una terapia?

Demielinizzazione: di cosa si tratta e quali sono i sintomi per riconoscerla