L’infuso di foglie di olivo è un rimedio naturale conosciuto fin dall’antichità, quali sono le sue proprietà benefiche e come utilizzarlo?

Tutti conoscono l’olivo perché dai suoi frutti, le olive, si produce uno degli oli vegetali più buoni in assoluto. Pochi sanno, però, che anche le foglie di questa pianta tipica dell’area mediterranea possono essere utilizzate.

L’infuso di foglie di olivo, infatti, è un rimedio naturale usato fin dall’antichità per combattere infezioni di vario tipo e contrastare la febbre. Oltre a essere un antibiotico naturale, l’infuso ha tantissime proprietà benefiche che non bisogna sottovalutare. Scopriamole!

Infuso di foglie di olivo: proprietà

olivo
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/oliva-olive-pianta-legno-fogliame-2611284/

Le foglie di olivo hanno proprietà antibatteriche, antivirali , antifungine e antinfiammatorie. Per questo l’infuso da esse ricavato è usato fin dall’antichità per curare infezioni di vario tipo. Inoltre, aiuta ad abbassare la temperatura corporea, contrastando la febbre alta.

L’infuso di foglie di olivo è utile anche per prevenire i malanni di stagione, perché aiuta a rafforzare il sistema immunitario, dà energia e depura l’organismo, grazie alle proprietà diuretiche. Infine, è utile per regolare la pressione sanguigna, prevenire i disturbi cardiocircolatori e le malattie degenerative, come l’osteoporosi.

Infuso di foglie di olivo: benefici

Come abbiamo visto, le foglie di olivo hanno tantissime proprietà benefiche. L’infuso è ottimo per combattere infezioni dovute a batteri, virus e funghi, in particolare la candida e l’herpes. È ottimo anche per abbassare la febbre senza ricorrere a farmaci.

Se ne consiglia l’assunzione anche nei periodi di stanchezza e stress, perché dà subito energia, contrasta la debolezza e la sonnolenza.

Infuso di foglie di olivo: effetti collaterali

Come tutti i rimedi naturali, anche l’infuso di olivo può avere effetti collaterali. Va evitato se si soffre di pressione bassa, perché potrebbe abbassarla ancora di più e causare collassi. Inoltre, potrebbe interagire con alcuni farmaci, quindi prima di assumerlo è sempre meglio chiedere consiglio al proprio medico.

Infuso di foglie di olivo: come assumerlo

Infuso di foglie di olivo va preparato utilizzando 100 foglie fresche o 50 foglie secche per ogni litro di acqua. Dopo aver pulito le foglie con acqua e bicarbonato, bisogna farle bollire per circa un quarto d’ora a fiamma bassa. Il liquido così ottenuto va filtrato e conservato in frigorifero in una bottiglia di vetro pulita, possibilmente scura.

Si consiglia di assumere un cucchiaino di infuso due o tre volte al giorno, preferibilmente ai pasti, ma è sempre meglio chiedere consiglio al medico.

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/oliva-olive-pianta-legno-fogliame-2611284/

TAG:
rimedi naturali

ultimo aggiornamento: 06-11-2018


Black friday 2018: tutti i consigli utili per non sbagliare gli acquisti!

Quinta malattia: cos’è, quali sono i sintomi e come prevenirla