I 10 migliori rimedi naturali per combattere la tosse secca e grassa

La tosse è un disturbo delle vie respiratorie che si verifica per espellere il muco o delle sostanze irritanti. Ecco i migliori rimedi naturali per la tosse grassa e secca.

Chi di noi, almeno una volta nella vita, non ha sofferto di tosse? Questo disturbo delle vie aeree si verifica solitamente nelle stagioni più fredde, e più precisamente, in due diversi modi: la tosse grassa (o tosse produttiva), che è quella con presenza di catarro, e la tosse secca (o tosse improduttiva) che invece è caratterizzata dall’assenza di catarro.

Questo disturbo non viene considerato una vera e propria malattia, ma se diventa insistente può comportare diverse complicazioni, che vanno dall’insonnia sino al vomito.

Un buon modo di trattare la tosse, è quello di curarla subito o di prevenirla con dei rimedi naturali. Vediamoli insieme, ma prima analizziamo le cause che possono portare a soffrire di questo disturbo!

Le cause della tosse

Innanzitutto, per comprendere al meglio quali possono essere le cause del disturbo che accusiamo, dobbiamo prima risalire al tipo di tosse che abbiamo. La tosse grassa ha come conseguenza l’espulsione del catarro, una secrezione delle mucose delle vie respiratorie che dai polmoni viene buttata fuori. Quando si verifica una infiammazione, questa secrezione diventa più abbondante, e per questo serve un mezzo per ripulire il corpo dal muco: quel mezzo è proprio la tosse.

La tosse secca, invece, solitamente si verifica a causa di allergie, raffreddori, infezioni di bronchi o della gola. Può verificarsi sopratutto nelle stagioni più fredde, magari per un colpo d’aria o un forte sbalzo di temperatura, ma è anche causata da stress, dal fumo o dall’inalazione di sostanze dannose.

In ogni caso, solitamente la tosse grassa è quella da non ostacolare in modo ossessivo, poiché è il segnale che il nostro corpo sta ripulendo il corpo dal catarro. Se però non cessa nel breve periodo, è sempre meglio consultare il proprio medico al di là che la tosse sia produttiva o improduttiva.

Ecco alcuni rimedi naturali per contrastare questo disturbo!

I migliori rimedi naturali contro la tosse

Una valida alternativa ai medicinali per combattere o prevenire la tosse è quella di servirsi di rimedi naturali. Ne esistono tanti e di diverso tipo, e possono portare immediatamente sollievo e aiutare a placare a sintomi. Scopriamo quali sono i migliori e vediamo insieme come calmare la tosse persistente!

1. Riposo e doccia calda

Doccia
Fonte foto: https://pixabay.com/it/doccia-bagno-pulito-acqua-1027904/

Potrà sembrare una banalità, ma il primo rimedio per combattere in maniera abile la tosse è quello di riguardare alcune nostre piccole abitudini, in primis quella del riposo. Già, perché non solo la tosse può avere come conseguenza quella di rendere difficile il nostro sonno, e creare dunque un circolo vizioso di stress, ma può essere causata dallo stress stesso!

Per questo quando si verifica una tosse insistente, una prima cosa da fare è quella di cercare di riposare bene, dormendo tanto e bene.

Oltre a questo, anche una doccia calda può dare subito dei benefici immediati. Il vapore, infatti, è uno dei principali nemici della tosse, dal momento che lenisce le vie aeree. Fate solo attenzione al tipo di disturbo che state accusando: il vapore, infatti, potrebbe acuire la tosse asmatica.

2. Bere molta acqua

acqua
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/acqua-minerale-calce-menta-vetro-1532300/

Anche questo potrà sembrarvi un metodo banale, ma se lo pensate allora è il caso che vi ricrediate immediatamente. Prima degli sciroppi, infatti, non c’era nulla se non l’acqua, uno dei rimedi naturali più efficaci contro la tosse.

Il principale beneficio sta proprio nell’assunzione di liquidi. Senza introdurre numerose sostanze liquide, il catarro non abbandonerà mai il corpo, e queso perché l’acqua aiuta ad evitare che l’aria secca asciughi le mucose. Gli stessi mucolitici funzionano solo se viene assunta molta acqua durante la giornata.

Dunque, se non lo fate già come abitudine generale, ricordatevi che in caso di tosse bere molto durante la giornata è il primo modo per rimettersi in forma!

3. Miele

miele
Fonte foto: https://pixabay.com/it/miele-sweet-sciroppo-organici-1006972/

Sicuramente molti di voi si ricorderanno i metodi della nonna per curare mal di gola, raffreddori e altre infezioni delle vie respiratorie. Uno di questi è proprio il miele.

Il miele per la tosse è un vero e proprio toccasana. Se volete assumerlo, potete scioglierlo nel latte, in una tisana o anche solo in un bicchiere di acqua calda. Potete anche prenderlo da solo con un cucchiaio, e per ulteriori benefici abbinare anche limone e olio di cocco.

Che il miele faccia bene alla gola lo dice proprio la scienza. Si tratta di un alimento ricco di enzimi, oligoelementi e sostanze antibiotiche, che tutte insieme diventano un vero e proprio toccasana per le vie respiratorie, in grado di respingere virus e batteri. Insomma, un rimedio naturale… e delizioso!

4. Tè e tisane

tisane rilassanti
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/coppa-tee-porcellana-drink-decor-829527/

Come curare la tosse in maniera piacevole? Con una tisana! Sempre ricollegandosi al fatto che bere molto fa bene e aiuta a combattere la tosse, un consiglio è quello di assumere anche tisane o bevande calde. Ne esistono tantissime che possono subito far provare sollievo alla nostra gola e diminuire la tosse, e una di queste è il tè di timo.

Il timo, grazie alle proprietà contenute nelle sue foglie, aiuta a lenire la tosse creando un effetto di rilassamento nei muscoli della trachea, e facendo diminuire l’infezione.

Per prepararlo, mettete delle foglie di timo dentro un pentolino con acqua bollente in infusione per circa 15 minuti. Una volta atteso il tempo necessario, filtrate l’acqua e se volete aggiungete limone, miele o zucchero.

5. Liquirizia

liquirizia
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/liquirizia-root-a-base-di-erbe-2543337/

Anche la liquirizia è un toccasana per la gola e aiuta a disinfiammare le vie respiratorie e dunque a guarire dalla tosse. In questi casi si utilizza la radice che viene impiegata per preparare una tisana, che va subito ad agire sui bronchi, favorendo l’espulsione del catarro in maniera più veloce.

Con questo rimedio naturale assumerete una bevanda senza alcun rischio di effetti collaterali, piacevole per il palato e con effetti immediati. Provare per credere!

6. Zenzero

olio essenziale di zenzero
Fonte foto: https://pixabay.com/it/ginger-ingwerknolle-3462317/

Fra i rimedi per la tosse più conosciuti c’è anche lo zenzero, un alimento dalle tante proprietà benefiche per il nostro organismo, e che anche in casi di tosse (sopratutto grassa) può diventare un nostro fedelissimo alleato.

Questa radice, infatti, è portatrice di tantissimi segreti e benefici, fra cui quello di aiutare lo scioglimento del muco e la conseguente liberazione dei bronchi.

Si tratta di una radice che si può consumare cruda grattugiata, oppure che si può utilizzare per dare vita a infusi e tisane. Per farlo, lasciate in infusione delle fettine di zenzero (circa una quindicina) in una pentola colma d’acqua. Trascorsi circa 20 minuti, versate l’acqua in una tazza e aggiungete miele, limone, cannella o zucchero.

Per di più il suo gusto pungente e piccante darà benefici immediati alla gola, che a causa della tosse potrebbe essere irritata.

7. Suffumigi per tosse

vapori
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/lana-birichino-asciugamano-cotone-3339763/

Uno dei più classici rimedi naturali per guarire della tosse è la suffumigazione. Si tratta di una pratica dalle origini antichissime, che consiste nel respirare dei fumi da un recipiente. In breve, si prende un asciugamano, ci si copre completamente la testa e infine ci si china su di una bacinella bollente per respirarne i vapori, all’interno della quale possiamo anche sciogliere infusi, erbe o olii essenziali.

Forse lo avrete già fatto in altre situazioni, magari per una pulizia del viso e per favorire l’apertura dei pori sulla pelle, ma in realtà i cosiddetti fumenti per la tosse sono un vero e proprio toccasana.

Questi, infatti, aiutano a fluidificare il muco e a liberare i bronchi, velocizzando l’espulsione del catarro dal nostro corpo. Si tratta di una pratica, dunque, che potrebbe portare come primo effetto una tosse più persistente e più grassa, ma al tempo stesso potrebbe velocizzare i tempi di risoluzione del problema.

Per un’azione efficace al massimo, mettete dentro la bacinella due cucchiai di bicarbonato.

8. Lo sciroppo di fichi

fichi
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/fichi-frutti-cibo-2619978/

Questo è un rimedio antico e che è utile soprattutto in caso di tosse secca. Si tratta dello sciroppo di fichi, una bevanda che si può preparare facilmente a casa, e che oltre a dare benefici immediati al problema, è anche molto buona!

Per prepararlo, fate bollire i fichi in una pentola colma d’acqua finché il liquido non si sarà ridotto a sufficienza. A quel punto estraete lo sciroppo e conservatelo in un barattolo.

Prendetene un cucchiaio al mattino, uno a metà giornata e uno la sera: in questo modo fluidificherete il catarro e aiuterete il corpo a espellerlo prima.

9. La boule di acqua calda

sindrome premestruale
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/bottiglia-di-acqua-calda-caldo-sonno-1800752/

Se avete già utilizzato questo metodo per combattere crampi allo stomaco, nausea o forti mal di pancia, forse non sapevate che una boule piena di acqua calda può anche essere un ottimo rimedio per placare la tosse, soprattutto quella notturna.

Nel caso vogliate optare per questo metodo, prendete la boule e avvolgetela attorno a un panno, un asciugamano o una copertina, dopodiché posizionatela fra le scapole. L’azione svolta dal calore agirà immediatamente contro il muco e ridurrà immediatamente la tosse notturna.

Potete praticare questo rimedio durante la notte o anche durante il giorno, l’importante è che assumiate una posizione sdraiata e prona, così da poter posizionare la boule in maniera corretta.

10. I semi di lino

Semi di lino
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/semi-di-lino-semi-mangiare-sano-1274944/

Concludiamo con un metodo più desueto, ma comunque efficace: i cataplasmi con i semi di lino. Questo antichissimo metodo della nonna prevede che si pestino i semi di lino fino a ridurli a una farina, che viene poi unita a dell’acqua bollente e utilizzata come cataplasma.

Una volta che vi sarete procurati i semi, schiacciateli senza metterli prima in ammollo, così che siano asciutti. Quando avrete ottenuto una polvere, fate scaldare dell’acqua e quando avrà raggiunto l’ebollizione, mettetevi dentro la farina. Le dosi sono circa due cucchiai per ogni 200 ml di acqua.

Quando il composto sarà pronto, avvolgetelo dentro un panno e tenetelo sul petto, sia durante il giorno che durante le ore notturne. Il cataplasma, ovviamente, dovrà essere caldo.

ultimo aggiornamento: 04-10-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures