Grano seraceno: proprietà e benefici

Il grano saraceno è un cereale ricco di benefici, adatto anche a chi soffre di celiachia. Vediamo quali sono le sue proprietà e come cucinarlo.

Il grano saraceno, anche detto grano nero, è un cereale appartenente alla famiglia delle Poligonacee. Pur non appartenendo alle Graminacee, viene comunemente considerato un cereale minore, perché ha caratteristiche simili.

Si tratta di una pianta da fiore, che cresce spontaneamente nella Manciuria e in Siberia, introdotta in Occidente durante il Medioevo. Attualmente in Europa viene coltivato solo in Russia, in alcune zone della Francia, della Germania e dell’Italia (in provincia di Bolzano, soprattutto). I chicchi vengono utilizzati per produrre la farina di grano saraceno, lasciando loro la cuticola, oppure per preparare zuppe e insalate, dopo averli privati della cuticola.

Grano saraceno: benefici e proprietà

grano saraceno
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/grano-saraceno-cibo-nutrizione-2856467/

Il grano saraceno ha numerosi benefici. Innanzitutto, ha un contenuto di proteine molto più elevato rispetto agli altri cereali (circa il 14% contro il 9% del frumento tenero e l’8% del mais).

Contiene inoltre amminoacidi essenziali, tra cui la lisina, indispensabile per la crescita e la sintesi della cartilagine, degli anticorpi, degli enzimi e degli ormoni.

Il grano nero è anche un’ottima fonte di fibre, vitamine del gruppo B e sali minerali (fosforo, calcio, ferro, magnesio, rame e manganese). Infine, è privo di glutine ed è quindi adatto a chi soffre di celiachia.

Ricette con grano saraceno

Cucinare il grano saraceno è semplicissimo, basta usarlo in sostituzione degli altri cereali per preparare zuppe e insalate. Con la farina, è possibile fare anche ottime crostate, usandola al posto della classica farina bianca.

Per preparare una zuppa di grano nero tutto quello che dovete fare è cuocere delle verdure a scelta in un po’ di brodo, aggiungere il grano e lasciare cuocere il tutto fino a quando i chicchi non saranno diventati morbidi.

Ancora più facile è l’insalata di grano saraceno: cuocete il grano come si fa con il riso, poi scolatelo e aggiungete verdure, tonno, prosciutto o altri ingredienti a vostra scelta.

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/grano-saraceno-cibo-nutrizione-2856467/

ultimo aggiornamento: 15-01-2018

Federica Maria Ferrara

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures