Tutti aspiriamo a mangiare bene, abbinando la buona forchetta ai cibi salutari

E, mai come in questo periodo, gli specialisti sono scesi in campo per sottolineare l’importanza di una alimentazione di qualità. Il lockdown, almeno da questo punto di vista, si è dimostrato fondamentale per aiutarci a cambiare rotta. Facciamo più attenzione a quello che mettiamo nel piatto. Mangiamo, pertanto, in maniera meno frettolosa. E’ la qualità che il consumatore ricerca, oggi, nei suoi acquisti.

Numerosi studi dimostrano come i prodotti di origine animale suggeriscano di orientarsi verso i prodotti biologici.  “L’alimentazione bio – spiega la dott.ssa Federica Almondo, Nutrizionista, esperta in Scienze dell’Alimentazione, previene il deposito di tossine nel corpo e velocizza lo smaltimento di quelle eventualmente presenti. In questo modo i processi di detossificazione potranno concentrarsi verso le sostanze nocive che non possiamo controllare, per esempio, l’inquinamento ambientale”. Gli esperti sottolineano l’importanza delle carni bio.

Gli allevatori focalizzano l’attenzione sul loro valore nutrizionale e il benessere degli animali. Sapere, ad esempio, come sottolineano gli esperti in alimentazione, che l’acquisto di carni bio comporti, nell’acquirente, una maggior sensazione di sicurezza legata alle tecniche di allevamento e produzione, fa certamente la differenza. Per questi animali, infatti, non è previsto l’utilizzo di antibiotici se non in situazioni codificate, così come è esplicitato dalle etichette clean che riportano tutti i valori nutrizionali. Tutto è utile per arrivare a seguire una dieta che sia non solo più equilibrata, ma anche più salubre. Le carni biologiche rosse Fileni, ad esempio, derivano da bovini e suini che nascono, vengono allevati, e selezionati rigorosamente in Italia.

Con una filosofia che lega tutta la filiera. Sono allevati nel rispetto della libertà di movimento degli animali e nutriti con alimenti bilanciati, formulati specificamente per la loro dieta e il loro benessere. Bovini e suini crescono allo stato libero e rispettoso del loro naturale ciclo di vita. Gli animali possono pascolare senza forzature, nel rispetto dell’etologia della specie. Anche per le carni rosse, il biologico è garanzia di naturalità e assenza di OGM. I terreni che ospitano il bestiame non conoscono alcun tipo di pesticida né altri tipi di sostanze chimiche.

Grande attenzione che viene posta, da Fileni, anche ai polli, allevati a terra e all’aperto per almeno 81 giorni (100/140 nel caso dei tacchini), liberi di razzolare su ampi terreni biologici. Questo fa sì che si mantengano sani e attivi per tutto il ciclo della loro vita. Anche la densità è rigidamente controllata: non più di 5 capi per metro quadrato di superficie all’interno delle strutture e 4 metri quadrati di spazio a disposizione di ogni animale nei parchetti esterni. Ecco perché le carni BIO hanno un sapore e un valore nutrizionale garantito e sano. E gli esperti fanno bene a sottolinearlo. 


Frutta di stagione di marzo: scopriamo quali scegliere per mangiare in modo naturale

Colesterolo: i cibi da evitare per stare in salute