L’ora legale, oltre a spostare le lancette, può causare stress o problematiche di varia natura alle persone più sensibili. Scopriamo quali sono e come contrastarle.

L’ora legale consiste nello spostare avanti di un’ora le lancette dell’orologio per sfruttare al massimo l’irradiazione del sole durante il periodo estivo. In genere entra in vigore a fine marzo e dura all’incirca sino alla fine di ottobre, quando ha inizio l’ora solare. Si tratta di per sé di un cambiamento minimo, ma alcuni individui possono risentirne in modo particolare, proprio come avviene tra una stagione e l’altra.

Si tratta per la maggior parte di problemi di natura psicofisica e dovuti al fatto che, spostando in avanti le lancette, le ore di sonno diminuiscono. Ovviamente non tutti sopportano allo stesso modo l’ora legale e anche le conseguenze sull’organismo cambiano in base all’individuo. In ogni caso scopriamo quali sono gli effetti dell’ora legale sul fisico e come si può intervenire.

Ora legale: i problemi più comuni

Il cambio dell’ora è una consuetudine a cui siamo tutti abituati, ma bisogna sapere che è stata introdotta, anche nell’UE, per ridurre il consumo energetico e l’inquinamento luminoso. Tuttavia non tutti i paesi spostano le lancette poiché non c’è molta differenza tra luce e buio e l’illuminazione artificiale è diversa da quella a cui siamo abituati. Ma se queste popolazioni non vedono in modo traumatico il cambiamento dell’ora legale, lo stesso non si può dire per noi.

uomo stress
Fonte foto: https://www.pexels.com/photo/a-man-in-red-shirt-covering-his-face-3760043/

In generale infatti, le persone che risentono maggiormente dell’ora legale possono accusare forte stress e difficoltà a concentrarsi, ma anche irritabilità e mal di testa. In alcune occasioni però possono presentarsi casi più gravi, con persone che accusano problematiche al cuore, senza considerare che aumenta il rischio di ictus, insonnia e altri disturbi del sonno.

Consigli per contrastare gli effetti dell’ora legale

Anche se molte persone risentono dell’ora legale, e accusano i disturbi visti prima, ci sono delle accortezze che possono attutire lo stress legato al cambio dell’ora. In primo luogo gli esperti consigliano di andare a dormire prima rispetto al solito orario, almeno nel periodo che precede l’ora legale. In questo modo sarà possibile abituare l’organismo ed evitare forti dosi di stress e affaticamento.

Ma per contrastare gli effetti dell’ora legale è bene affidarsi anche ad un corretta alimentazione evitando cibi troppo grassi, alimenti eccitanti e alcolici. Una buona soluzione può essere affidarsi a diete equilibrate, come la dieta mediterranea. Inoltre un ruolo fondamentale è giocato dall’idratazione, che va mantenuta costante (almeno 1,5/2 litri d’acqua) e un’attività fisica regolare.

Fonte foto di copertina: https://www.pexels.com/photo/a-man-in-red-shirt-covering-his-face-3760043/

TAG:
star bene

ultimo aggiornamento: 19-10-2020


Aceto di mele, un antico rimedio per la tosse: ecco come usarlo

Fibromi penduli: come eliminarli?