Cosa evitare di perdere l’abbronzatura

Cosa evitare per non perdere l’abbronzatura: stare lontano dai getti di aria fredda e nutrire la pelle tutti i giorni.

chiudi

Caricamento Player...

Riuscire a raggiungere un bel colorito uniforme non è un’impresa facile per tutti. Per chi ha la pelle chiara e sensibile risulta poi quasi impossibile abbronzarsi del tutto. Tuttavia, se si è stati attenti ad evitare l’esposizione nelle ore di punti e se si sono utilizzate le giuste protezioni solari, si potrà tornare dalle vacanze con una bella pelle dorata. Non rinunciare al piacere di guardarvi nello specchio e fare un tuffo con la mente al mare. Lasciate ancora per un po’ da parte fondotinta, ciprie e fard e brillate di luce solare! Ecco dunque cosa evitare per non perdere l’abbronzatura. Almeno per qualche settimana.

Cosa evitare per non perdere l’abbronzatura:non lasciare seccare la pelle e stare lontani dal cloro.

Certo, l’abbronzatura del mare non la si potrà mantenere intatta per sempre ne per un mese. Tuttavia, si potrà cercare di mantenere un bel colorito per le settimane a venire. Tra le cose da evitare in primis vi è quello dei bagni in piscina. Nonostante sia stupendo rituffarsi in acqua e nuotare ancora un po’, il cloro porta via l’abbronzatura.  Al massimo, dopo una nuotata o lezione di fitness in piscina, fate una doccia e prendete il sole subito dopo.

Un’altra cosa da evitare è l’aria condizionata. Le temperature troppo basse tendono a raffreddare la pelle e con essa l’abbronzatura svanisce. Evitare dunque di accendere il condizionatore con un getto diretto verso di voi. Da non sottovalutare assolutamente è la nutrizione della pelle. Evitare che secchi e si squami. Rischierete altrimenti di perdere l’abbronzatura e di avere una pelle esteticamente poco gradevole e ruvida al tatto. Procedere dunque, con gommage o scrub e riequilibrare la cute con oli nutrienti o creme restitutive.