Le cisti sebacee all’inguine sono un problema più fastidioso che grave. Scopriamo perché si formano e come curarle.

Le cisti sebacee all’inguine sono delle piccole masse di forma quasi sferica. La loro formazione dipende da un’ostruzione del dotto escretore di una o più ghiandole sebacee, da cui prendono appunto il nome. Possono formarsi in vari punti del corpo ma il cuoio capelluto e l’inguine sono quelli più frequenti. Scopriamone di più e vediamo insieme come curarle.

Cisti sebacea: come si forma

In genere la cisti sebacea si forma per via di un condotto ostruito che dà origine a una piccola massa nella quale si accumula quanto prodotto dalla ghiandola (il sebo).

inguine donna
inguine donna

Ciò porta, nel caso dell’inguine, alla formazione di una cisti inguinale che in quanto tale può essere sia fastidiosa che dolorosa. A volte una causa frequente di questo disturbo è anche la presenza di peli incarniti nella zona dell’inguine e, per provare a prevenirne l’insorgenza, si può quindi ricorrere ad alcuni rimedi come fare attenzione alla depilazione: da attuare il più possibile seguendo la direzione dei peli.

Purtroppo se non trattata nel modo corretto, la cisti all’inguine può portare alla formazione di pus e un doloroso ascesso. Per questo motivo prima di toccarla è sempre bene chiedere un parere al medico curante. Soprattutto per accertarsi che si tratti davvero di una cisti sebacea e non di altro.

Cisti sabecaea: la cura

In genere, per ottenere una diagnosi è più che sufficiente farsi vedere dal medico che si accerterà dell’effettiva natura della cisti. Una volta stabilito che si tratta di cisti sebacea spesso e volentieri si procede con l’attendere per vedere se regredisce da sola. Qualora ci fosse già un’infezione in corso è invece possibile fare ricorso a una terapia antibiotica o a base di cortisone.

In casi più rari, se la cisti è troppo grossa o dolente, si può optare per la rimozione che andrà eseguita rompendo e facendo drenare la cisti e assicurandosi di pulirla per bene in modo da evitare che se ne formino altre.

Si tratta quindi di un problema lieve e che nella maggior parte dei casi si risolve spontaneamente e senza alcun tipo di intervento se non un’attenta osservazione della parte.

TAG:
salute

ultimo aggiornamento: 01-04-2021


I rimedi naturali per il prurito alle mani

Malattie della pelle: quali sono e come si curano