I peli incarniti all’inguine sono un problema piuttosto comune. Scopriamo quali sono le cause e come contrastarli.

I peli incarniti all’inguine possono rivelarsi particolarmente fastidiosi. Per questo motivo è utile capirne meglio l’origine e i modi per evitare che si formino, o per eliminarli quando la sola prevenzione non è più sufficiente. Vediamo quindi perché hanno origine e come comportarsi per evitarli.

Peli incariniti all’inguine: le cause

I peli incarniti sono peli che, invece di crescere in modo corretto, si arricciano su se stessi senza bucare la pelle e crescendo quindi al di sotto.

depilazione inguine
depilazione inguine

Quando si presentano portano in genere prurito e rossore e quando il problema si protrae nel tempo possono dare origine anche a sporgenze dolorose: in questo caso si va incontro a una vera e propria infezione del pelo incarnito, all’inguine e non solo, che deve essere risolta in breve tempo (a volta anche chirurgicamente con un’incisione della zona compromessa).

I peli sottopelle nell’inguine possono dipendere da alcuni fattori come:

– Una depilazione effettuata male. Si consiglia sempre quella contropelo.
– La ceretta, specie quando è brusca e danneggia il follicolo.
– L’accumulo di pelle morta o la pelle troppo secca.

Peli incariniti all’inguine: rimedi

Per evitare la formazione dei peli incariniti nella zona dell’inguine è quindi importante prestare attenzione al modo in cui ci si depila, esfoliare per bene la pelle in modo da evitare la formazione di cellule morte non eliminate nella zona e usare creme idratanti ed emollienti subito dopo la depilazione.

Ma cosa fare quando il pelo incarnito si è già presentato? In genere una buona esfoliazione della zona dovrebbe bastare a rimuovere il primissimo strato di pelle, cosa che consente al pelo di fuoriuscire più facilmente. Per un buon risultato si può quindi optare per uno scrub a base di zucchero bianco da passare con attenzione sulla zona interessata.

Un altra valida opzione è quella di passare un guanto di crine, in tal caso però è necessario prestare attenzione alla pelle che, se molto sensibile, potrebbe arrossarsi ulteriormente.

Infine è possibile cercare di aiutarsi con una pinzetta soprattutto se dopo aver fatto lo scrub si intravede il pelo. Questo è però un metodo più delicato, da evitare se non si ha esperienza in merito.

In ogni caso, una buona prevenzione resta sempre il modo migliore per evitarne la formazione e per risolvere il problema prima che diventi estremamente fastidioso.

TAG:
salute

ultimo aggiornamento: 29-03-2021


Maschera idratante viso fai da te: a cosa serve e come si prepara

Scrub per peli incarniti: scopri come funziona e come prepararlo