Il cheat meal è un termine che si usa per indicare lo “sgarro” durante la dieta. Scopriamo come funziona e perché è consigliato.

Quando si segue una dieta, la voglia di cibi normalmente proibiti cresce con il passare dei giorni fino a diventare così insopportabile da portare quasi sempre ad uno sgarro alimentare. Per questo motivo, sempre più diete contemplano un cheal meal a settimana. Ovvero un pasto libero nel quale mangiare ciò che più si desidera per poi riprendere la dieta con più forza e grinta di prima. Per far si che il cheat meal non si trasformi in qualcosa di deleterio è però importante capirlo a pieno e, sopratutto, imparare a gestirlo.

Cheat meal: come funziona e cosa mangiare

Il cheat meal è un pasto libero e spensierato nel quale mangiare il cibo che si desidera maggiormente e tutto al fine di appagare il bisogno di alimenti meno sani del solito.

pizza
pizza

In genere può trattarsi di un dolce a fine pasto, del cappuccino con brioche a colazione o di una pizza da mangiare a cena con gli amici. Ciò che conta è tenere sempre a mente che si tratta di un singolo pasto e non di un’intera giornata in cui mangiare tutto ciò di cui si ha voglia.

Se seguito nel modo corretto, infatti, il cheat meal consente di non compromettere i risultati della dieta, rendendola al contempo più sopportabile.

Cheat meal: perché fa bene

La scelta di inserire il cheat meal nella propria dieta ha più di un effetto positivo. Oltre a far bene all’umore e ad appagare la voglia di cibi più calorici di quelli che si mangiano di solito, aiuta infatti a non rallentare il metabolismo. Mangiando una pizza a settimana, l’introito di calorie non porterà infatti a prendere peso ma solleciterà il metabolismo e ciò farà si che questo non rallenti a causa della dieta.

Inoltre, sempre più studi, dimostrano che, grazie al cheat meal, è possibile dare una scossa alla dieta, spezzando eventuali periodi di stallo e aiutando a riprendere con la perdita di peso. Ciò che conta è non esagerare e non perdere di vista l’obiettivo finale, ovvero quello di tornare in forma (e in salute) pur senza rinunciare al gusto e alla vita sociale.

TAG:
chiedilo alla nonna dieta vetrina

ultimo aggiornamento: 30-07-2020


Dieta del melone: perdi peso e combatti la ritenzione

Dieta Sukkar: ecco come perdere una taglia in tre settimane