Perfetto per le grandi occasioni, Champagne Perrier Jouët è tra i vini pregiati più ricercati: ecco dove trovarlo e i consigli per valorizzarlo al meglio.

Lo champagne è assoluto protagonista delle feste e delle celebrazioni importanti, simbolo intramontabile di stile e raffinatezza. Dietro ogni bottiglia di questo vino francese famoso in tutto il mondo si cela una storia, un percorso ricco di tradizioni e artigianalità che affonda le sue radici in tempi remoti.

La Maison Champagne Perrier Jouët, in particolare, nasce nel lontano 1810 nella regione dello Champagne Épernay grazie al fortunato incontro tra Rose-Adélaïde Jouët e Pierre-Nicolas Perrier: lei proviene da una famiglia di venditori normanni, lui è un abile vignaiolo e botanico. Si deve ai due coniugi, che condividevano l’amore per la natura e le arti, la fondazione di una Maison innovativa, creativa e soprattutto non convenzionale.

A prenderne nel 1848 le redini è il figlio Charles, mentre trent’anni dopo la tenuta viene ereditata dai suoi due nipoti, Henri e Octave Gallice. Celebrata a livello internazionale per la qualità delle sue cuvée, nel 1861 la Maison Perrier-Jouët fa il suo ingresso ufficiale alla corte della Regina Vittoria.

bottiglia vino spumante

Dove acquistare Champagne Perrier Jouët

Acquistare Champagne Perrier Jouët significa portarsi a casa uno dei vini più celebrati a livello globale. Affidarsi a un fornitore esperto e qualificato è indispensabile per ottenere la garanzia di massima qualità e autenticità.

Millésima, specializzata nella vendita di grandi vini dal 1983, offre esclusivamente vini acquistati direttamente presso i produttori, conservandoli all’interno di una cantina bicentenaria in gradi di assicurare una conservazione perfetta.

Oltre alla provenienza garantita, il portale e-commerce Millésima mette a disposizione un servizio di consegna sicura e veloce focalizzato sul mantenimento del packaging originale, mettendo anche a disposizione un servizio di consulenza dedicato.

Come servire lo champagne

Per servire lo champagne in modo impeccabile, affidarsi all’improvvisazione non è mai la scelta giusta. Esistono poche e semplici regole da seguire in ogni occasione:

  • la temperatura ideale varia tra gli 8 e i 10 gradi, pertanto è importante tenere la bottiglia in frigorifero e dotarsi del pratico secchiello riempito di ghiaccio, in modo da evitare variazioni;
  • evitare di agitare la bottiglia prima di aprirla, operazione che deve essere effettuata estraendo il tappo lentamente;
  • lo champagne si deve versare in due tempi, interrompendo l’operazione per alcuni secondi prima di procedere con un secondo versamento, in modo tale da non generare eccessiva schiuma;
  • il calice perfetto per gustare lo champagne è quello a forma di tulipano, evitando coppe e flûte. In ogni caso, il bicchiere deve essere riempito per circa un terzo e mai completamente fino a raggiungere l’orlo.

Un tocco di classe in più

Per le grandi occasioni e per valorizzare ancora di più questo vino pregiato, la Maison Perrier-Jouët ha ideato la cuvée di lusso “Belle époque”, caratterizzata dal particolare design delle bottiglie decorate con l’anemone giapponese bianco: il motivo iconico è stato creato su richiesta di Henri Gallice dal Maestro Émile Gallé nel 1902, nel pieno splendore dell’Art Nouveau.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

ultimo aggiornamento: 17-12-2021


Dieta del limone per dimagrire in una settimana: ecco cosa sapere

Riso Venere: proprietà e benefici