Capelli grigi da stress: perché succede e come fare a risolvere il problema

Capelli grigi: lo stress potrebbe causare il temuto cambio di colore

Potrebbe esserci una connessione tra stress improvviso e capelli grigi. Questi però tornerebbero del loro colore naturale superata la tensione. Vediamo di cosa si tratta.

I capelli grigi, o la loro caduta, sono tra le eventualità più temute da tutti. Secondo una recente ricerca, potrebbero esserci collegamenti con stress emotivi improvvisi. Sembra infatti che tensioni, grandi paure o attività lavorative non soddisfacenti, possano essere alla base dello stress cronico. Questo provocherebbe la perdita o l’ingrigimento dei capelli. Sembra una leggenda metropolitana, ma a confermare questo legame è la scienza, secondo cui una forte scarica di stress può far diventare i capelli grigi.

A sostenere questa tesi è una ricerca condotta negli USA, e disponibile sul sito Biorxiv. Da questo studio emerge che un forte stress colorerebbe i capelli di grigio ma, superato lo scoglio emotivo, la chioma tornerebbe della colorazione normale.

Ovviamente è necessario condurre altri studi, ma cerchiamo di capire come lo stress incide sulla salute dei capelli.

Stress e capelli grigi: quando succede?

Gli esperti, nel portare avanti la loro ricerca, hanno concentrato la loro attenzione sulle proteine, tra le quali la melanina, che hanno un ruolo fondamentale nel determinare la colorazione dei capelli.

Donna, capelli grigi e stress
donna stress e tensione

I soggetti presi in esame hanno offerto campioni di capelli e peli e, tra i primi dati emersi, possiamo notare come se il colore del bulbo è naturale, nelle parti più esterne tende ad ingrigirsi. Per incrociare al meglio i dati gli specialisti hanno richiamato i volontari sottoponendo loro dei questionari.

L’obiettivo era quello di capire se nel periodo precedente all’esame questi si fossero confrontati con fattori gravi di stress. Dopodiché sono stati effettuati dei calcoli sulla crescita dei capelli. Questi infatti impiegano un certo tempo per ricrescere.

Quindi, incrociando i dati relativi agli eventi stressanti con quelli del colore dei capelli, è stato possibile registrare la reazione del bulbo. Il risultato è che i capelli grigi, riacquistavano il loro colore naturale quando l’individuo stava andando in vacanza. Ovvero nel momento in cui la fonte di stress scompare.

Perciò possiamo dire che l’allontanamento, anche temporaneo, dal fattore di stress permette ai capelli grigi di riacquistare il loro colore.

In ogni caso però non si tratta di una legge fissa, ma di un’eventualità in cui è stato possibile individuare con precisione la causa dello stress. Se invece la perdita di colore è legata a fattori naturali, come l’età, la situazione è diversa. Infatti il cambiamento di colore inverso non si verifica.

Stress: gli altri effetti sui capelli

Bisogna comunque ricordare che stress fisici, correlati a patologie o all’assunzione di farmaci, possono avere ripercussioni sulla salute dei capelli. Infatti, oltre ai capelli grigi, possono presentarsi altre problematiche come calvizie o caduta dei capelli, definita anche telogen effluvium.

Lo stress infatti porta ad una diffusa caduta dei capelli, causata da una sorta di accelerazione del ciclo di vita del capello. Nello specifico i follicoli dei capelli passerebbero dalla fase anagen a quella telogen. Questa inoltre porterebbe, dopo tre mesi, alla perdita dei capelli.

Questa condizione però non sarebbe definitiva, visto che i capelli caduti verrebbero sostituiti da altri nuovi e più forti. In ogni caso la perdita dei capelli si può verificare anche in concomitanza di malattie quali anemia, diabete, polmonite o insufficienza renale o epatica.

ultimo aggiornamento: 16-06-2020