Il caffè non è cancerogeno! Arriva la conferma…

Gli allarmismi sono stati messi a tacere una volta per tutte! Il caffè non è cancerogeno secondo quanto dice ufficialmente l’IARC…

chiudi

Caricamento Player...

Alziamo tutti la tazza al cielo e festeggiamo! Il caffè non è più considerato una sostanza cancerogena. Si può consumare con serenità e moderazione. È stata una nuova comunicazione ufficiale della IARC, l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro dell’Organizzazione mondiale della Sanità a stabilirlo. Questa bevanda era classificata come possibile sostanza cancerogena dagli anni ’90. Infatti nel 1991, l’organizzazione aveva inserito l’espresso nel gruppo 2B, perché sospettato di un legame con il cancro alla vescica. Oggi hanno ri-esaminato i dati e sono emersi dei risultati differenti.

Caffè
Fonte foto: https://pixabay.com/it/caff%C3%A8-coppa-chicchi-di-caff%C3%A8-171653/

Il caffè e il cancro: non sono collegati!

Gli esperti della commissione dell’ IARC hanno condotto una revisione dettagliata di più di 500 studi sugli effetti del caffè sulla salute. In conclusione hanno stabilito che non ci sono evidenze scientifiche per considerarlo cancerogeno. Lo hanno quindi declassato alla categoria 3 della classificazione IARC. Quindi il caffè non fa male!

Le proprietà del caffè hanno benefici sul cancro

Ci sono anche delle buone notizie! Sembrerebbe che l’assunzione moderata della bevanda possa avere degli affetti protettivi nei confronti di alcuni tipi di cancro. Come quello al fegato, al seno e all’endometrio.

L’unico accorgimento che bisogna avere è quello di non consumarlo troppo caldo. Alcuni studi scientifici dimostrano che le bevande calde si consumano solitamente a temperature comprese tra i 71,1 e gli 85 °C. La temperatura preferita al palato è di circa 60 °C.  Invece, la temperatura ottimale per evitare ustioni è di 57,8 °C.

Le bevande consumate a temperature così alte, secondo gli esperti, possono causare piccole lesioni e infiammazioni al cavo orale e quindi essere collegate al rischio di tumori all’esofago.

Per questo motivo sono state inserite nella categoria 2A, quella degli agenti probabilmente cancerogeni, allo stesso livello della carne rossa. Inoltre conservare il caffè non fa male, anzi, essendo molto costoso, lo si può anche riscaldare.

Come spesso accade, anche in questo caso, non è chiaro in quali dosi queste bevande roventi siano pericolose. Berne una tazzina al mattino vi renderà la giornata migliore!

Fonte foto: https://pixabay.com/it/caff%C3%A8-coppa-chicchi-di-caff%C3%A8-171653/