Cachi: scopriamo le varietà e le proprietà del frutto

Esistono diverse varietà di cachi: scopriamo quali sono e vediamo quali proprietà hanno questi gustosi frutti.

Il cachi è un albero da frutto, chiamato più raramente diòspiro, che appartiene alla famiglia delle Ebenacee e al genere dei Diospyros. Originario dell’Asia, per la precisione della Cina centro-meridionale, fu diffuso in Europa e in America nella seconda metà dell’Ottocento. In Cina è detto “albero dalle sette virtù”, perché è longevo, dà ombra, non viene attaccato dai parassiti, dà agli uccelli la possibilità di nidificare, il suo legno è ottimo per il fuoco, le foglie di colore giallo-rosso sono decorative e, quando cadono in autunno, sono un ottimo fertilizzante.

Produce frutti, chiamati loti o cachi, di colore giallo-arancio o rosso, con polpa dura o molle a seconda della zona di provenienza e dal tipo di albero. Vediamo quali sono le diverse varietà e quali proprietà hanno.

Cachi: varietà

cachi
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/cachi-frutta-orange-esotici-1914127/

Le principali varietà sono tre: il loto di Romagna, conosciuto anche come cachi mela, dalla forma tondeggiante, buccia giallo-arancio e polpa dura; il cachi vaniglia della Campania, tondo con estremità leggermente schiacciate, di colore arancio intenso, quasi rosso, con polpa morbida, succosa e molto dolce; il cachi cioccolatino, piccolo e leggermente appuntito verso l’apice, con buccia arancione e polpa giallo-marrone, dolcissima.

Esistono anche varietà meno conosciute, come i cachi Suruga, i Kawabata e i Fuyu, dalla polpa più dura. Tutti vanno consumati quando sono ben maturi, ovvero quando la loro buccia perde il colore verde e diventa arancio. Solo allora, infatti, la polpa è dolce e gustosa.

Cachi: proprietà

I cachi sono abbastanza calorici: 100 grammi apportano circa 70 calorie. Inoltre, sono ricchi di zuccheri, per questo sono sconsigliati a chi soffre di diabete o chi deve seguire un regime dietetico ipocalorico e a basso consumo di zuccheri. Il frutto è composto quasi esclusivamente di acqua e zuccheri, mentre l’apporto di proteine e grassi è ridotto.

È ottimo per dare energia e, grazie all’elevato contenuto di vitamina C, aiuta a rafforzare le difese immunitarie. Contiene molte fibre, per cui è perfetto per depurare l’organismo e combattere la stitichezza. Infine, il cachi è fonte di antiossidanti, in particolare vitamina A, licopene, luteina, beta carotene e zeaxantina. Tutte sostanze che contrastano la produzione di radicali liberi.

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/cachi-frutta-orange-esotici-1914127/

ultimo aggiornamento: 09-10-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures