Aperto a Napoli il primo ambulatorio per danni da filler

Arriva il primo ambulatorio per rimediare agli errori da ritocco!

A Napoli è stato aperto il primo ambulatorio per danni da filler ed è convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale. Tutto quello che c’è da sapere!

Sappiamo bene che in tantissime ormai decidono di ricorrere al ritocchino per correggere degli inestetismi oppure per puro piacere. Capita spesso però che se non ci si affida alle mani di un esperto venga creato un danno. Proprio per questo motivo è stato inaugurato il primo ambulatorio per danni da filler a Napoli.

Secondo l’American Society of Plastic Surgeons la richiesta di utilizzare il filler è sempre più in aumento, infatti dal 2000 ad oggi è aumentata del 200%. Ma con questa è aumentata anche la complicanza di essersi affidati a mani sbagliate. Adesso arriva l’ambulatorio che permette di rimediare ai danni. Scopriamo insieme tutto quello che c’è da sapere in merito.

Arriva a Napoli l’ambulatorio per danni da filler!

Le complicanze e i danni da filler possono essere lievi, come per esempio dei gonfiori, pruriti, arrossamenti della cute e dolore. Ma ci sono danni anche molto più gravi, causati da filler non riassorbibili, utilizzati tempo fa, che causano noduli, granulomi e necrosi.

Filler
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/adulto-buio-occhio-viso-moda-1851459/

A Napoli, in collaborazione con il Servizio Sanitario Nazionale, è nato questo ambulatorio specializzato per rimediare ai danni. Qui è possibile ricevere la diagnosi e la cura giusta per quanto riguarda i ritocchi da filler del volto.

L’ambulatorio è gestito dal dottor Raffaele Rauso, il past President della Fime, ovvero la società di medicina estetica accreditata al Ministero della Salute. Il medico riceve pazienti provenienti dal Sud e da tutta Italia. In merito ha spiegato:

Il nostro obiettivo è diventare un punto di riferimento il Paese“. Inoltre ha aggiunto che molte sostanze: “causano problemi anche a distanza di molti anni: rimuoverli chirurgicamente è possibile, ma pochissimi medici eseguono questo tipo di intervento per le complessità“.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/adulto-buio-occhio-viso-moda-1851459/

ultimo aggiornamento: 21-03-2019