Zucchero: scopriamo quali sono le sue alternative più salutari

Zucchero: scopriamo quali sono le sue alternative più salutari

Andiamo a conoscere i sostituti “buoni” del potente e nocivo zucchero, più o meno conosciuti: quali sono e le loro proprietà.

Lo zucchero è uno degli alimenti più nocivi alla nostra salute. E’ la principale causa dell’obesità e del sovrappeso in tutto il mondo, dell’aumento di diabete, dello sviluppo di malattie cardiovascolari e del fegato. Inoltre, il suo uso in eccesso influisce negativamente sulla memoria ed è responsabile di alcuni tipi di cancro. Il consumo di zucchero non dovrebbe superare il 10% dell’apporto calorico giornaliero, proprio per i suoi effetti negativi. Apporta solo calorie vuote, favorendo l’aumento del peso e del grasso corporeo con tutti i rischi sopra citati.

Come eliminare lo zucchero

Ridurlo al minimo, o eliminarlo completamente dalla nostra alimentazione, sarebbe la soluzione perfetta per evitare ogni problema. Ma sappiamo che non è così facile. Il suo dolce sapore provoca piacere, perché il suo consumo stimola la produzione di dopamina. In più, lo zucchero attiva il centro di ricompensa nel nostro celebro.

zucchero
Fonte foto: https://pixabay.com/it/di-zucchero-coppa-zuckerberg-dolce-1514247/

Per cercare di “smettere” con lo zucchero bisogna rieducare il palato ai sapori dolci presenti in natura. Sostituire le bevande gassate con acqua o infusi, usare le spezie come la cannella e la vaniglia nei tè e nei caffè, così come nella preparazione dei dolci.

Le alternative più sane allo zucchero

Il modo più semplice per addolcire i piatti in modo sano è usare la frutta fresca matura o disidratata (mele, banane, fichi, pere). Oppure verdure dolci come zucca, carota o barbabietola. Queste alternative sono le migliori, ma non le più pratiche. Vediamo, quindi, altre opzioni più o meno conosciute.

Il miele, è costituito fondamentalmente da fruttosio ed è ricco di minerali e vitamine B.Ma si tratta sempre di uno zucchero semplice, quindi, è opportuno limitarne il consumo. In ogni caso, è bene ripartirlo in momenti della giornata in cui il corpo richiede più energia e in piccole quantità.

D’altra parte, non tutti i mieli sono uguali, i più naturali o ecologici non subiscono alcuna manipolazione. Al contrario, quelli più commerciali possono contenere altri tipi di zuccheri aggiunti semplici e/o aromi artificiali.

Lo sciroppo di agave, deriva dalle radici della sua pianta che è simile all’aloe vera. Contiene principalmente fruttosio e glucosio. E’ ricco di frutto-oligosaccaridi benefici per la nostra salute intestinale.

Ha un indice glicemico inferiore rispetto allo zucchero bianco, quindi il suo assorbimento è più lento, il che giova al metabolismo. Inoltre, ha un potere dolcificante maggiore, quindi possiamo usarne meno. Tuttavia, il suo principale svantaggio è che il suo processo di elaborazione è lento e complesso.

Va evitato dalle persone con diabete o intolleranza al glucosio e consumato con moderazione. Basta mezzo cucchiaio di caffè per addolcire un infuso. Può essere utilizzato anche nelle preparazioni di biscotti o dolci fatti in casa.

La stevia è arbusto che appartiene alla stessa famiglia di crisantemi ed è originaria di alcune zone del Sud America. Le sue foglie secche sono 30 volte più dolci della canna da zucchero.

Pare che sia un dolcificante adatto anche alle donne incinte e ai bambini. Inoltre, è ricco di ferro, magnesio e cobalto e non lascia alcun retrogusto metallico dopo il consumo.

Possiede proprietà diuretiche e antiossidanti e migliora l’ipertensione e il diabete. Anche se non hanno trovato effetti negativi derivanti dal suo consumo, è meglio non eccedere. Perché alcuni prodotti commerciali miscelano la stevia con altri dolcificanti non considerati sicuri.

La panela è un altro dolcificante che negli ultimi anni ha guadagnato successo. Questo prodotto è preparato dallo sciroppo di canna da zucchero, senza subire processi chimici o di raffinazione. Contiene glucosio, fruttosio, proteine, sali minerali e vitamine. Tra i suoi benefici: rafforza il sistema immunitario e quello osseo, aiuta a regolare la frequenza cardiaca e la trasmissione dell’impulso nervoso e muscolare.

Nonostante questi vantaggi, non è raccomandato per le persone in sovrappeso o obese, per chi soffre di diabete e di trigliceridi alti.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/di-zucchero-coppa-zuckerberg-dolce-1514247/

ultimo aggiornamento: 21-04-2019