Attenzione allo smalto gel: può essere pericoloso, ecco i rischi

Lo smalto gel, permanente o semipermanente, è sempre più utilizzato, ma potrebbe essere dannoso. Vediamo quali sono i rischi che si corrono e come prevenirli.

chiudi

Caricamento Player...

Lo smalto gel, che si tratti di semipermanente o di ricostruzione gel, è ormai irrinunciabile per molte donne. Il motivo non è difficile da comprendere: dura molto di più del classico smalto e il risultato è più bello esteticamente. Inoltre, le unghie diventano più spesse e resistenti ed è possibile anche allungarle con tip o cartine.

Purtroppo, questo tipo di manicure ha anche un difetto da non sottovalutare: necessita di fissaggio con lampada UV, che può essere pericolosa. Secondo alcuni dermatologi, infatti, questo tipo di lampade espone le mani a radiazioni molto potenti, che possono causare il cancro alla pelle.

Lo smalto gel provoca il cancro?

smalto gel

L’allarme è stato lanciato durante un recente congresso dell’American Academy of Dermatology, che si è tenuto ad Orlando, in Florida, di cui ha parlato Repubblica.it. Secondo la dottoressa Chris Adigun, dermatologa al The Dermatology & Laser Center of Chapel Hill, tutte le lampade usate per la manicure gel emettono radiazione UVA, anche quelle a Led, che molti ritengono più sicure.

L’intensità delle radiazioni emesse cambia da lampada a lampada e anche la durata dell’esposizione non è sempre la stessa, tuttavia pare che sia sempre abbastanza intensa da danneggiare il DNA. In media, ha aggiunto la dermatologa, per fare danni bastano sole 12 manicure. Ma quali sono i rischi dei raggi UVA? “Molti pensano che gli Uva siano meno pericolosi degli Uvb, ma non è vero – ha spiegato l’esperta – entrano più in profondità e sono responsabili del fotoinvecchiamento  (rughe, macchie, capillari visibili) ma soprattutto aumentano il rischio di sviluppare il cancro della pelle. Insomma, rischi da non sottovalutare.

Smalto gel: come evitare i danni

Fortunatamente, non è necessario bandire completamente la manicure gel, basta prendere le dovute precauzioni contro i raggi UVA. La crema solare, anche se con fattore di protezione molto alto, potrebbe non essere sufficiente, quindi la dermatologa consiglia di indossare dei guanti tagliati, che lascino scoperte solo le unghie. L’ideale sarebbe indossare quelli appositi realizzati in tessuto con protezione solare SPF50, ma vanno bene anche dei comuni quanti scuri.