Ritrovarsi con la schiena bloccata è più comune di quanto si pensi. Scopriamo da cosa dipende e come rimediare.

Avere la schiena bloccata è una sensazione che non piace a nessuno ma che quasi tutti sperimentano almeno una volta nella vita. Si tratta di un problema che di solito si presenta in seguito ad un blocco lombare dovuto ad uno sforzo eccessivo o per via di un difetto nella postura.
Quello che non cambia di certo è il fastidio a cui spesso si associa del dolore anche molto forte e che porta così a trovarsi bloccati nelle attività di tutti i giorni.
Ma perché si blocca la schiena? Ecco cosa sapere e come agire quando accade.

Perché si verifica il blocco della schiena

Come già detto, il blocco della schiena nella parte bassa è il più frequente e si presenta per lo più tra i 30 e i 40 anni.

mal di schiena
mal di schiena

Tra le cause principali ci sono come già accennato dei movimenti bruschi che quasi sempre si traducono in sollevamenti di oggetti troppo pesanti. In altri casi, però, anche la postura scorretta può far tanto e ad essa si associa anche il freddo.

Che si tratti di un semplice dolore passeggero o di un vero e proprio colpo della strega il dolore è sempre forte e per questo è importante sapere come agire.

Schiena bloccata: i rimedi da mettere in atto

I dolori alla schiena, a meno di non essere legati a traumi o spostamenti delle vertebre che vanno visti con un medico esperto sull’argomento, sono difficili da curare. Nella maggior parte dei casi si tratta solo di attendere che la parte incriminata si sfiammi da sola.

Per aiutarsi si possono assumere degli antinfiammatori che possono facilitare lo sblocco dei muscoli. Anche gli antidolorifici possono aiutare a sopportare al meglio il tutto. E, ovviamente, si rivela indispensabile il riposo assoluto che in genere può andare dai 2 ai 3 giorni.

Qualora il problema non dovesse rientrare o dovesse addirittura peggiorare è opportuno rivolgersi al medico per capire la vera origine del problema. Cosa da fare sempre se si ha la sensazione di essersi rotti qualcosa o se il blocco è avvenuto in seguito ad un qualsiasi trauma. Così facendo le probabilità di guarire velocemente saranno molto più alte.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

salute

ultimo aggiornamento: 16-09-2022


Formicolio alla testa: cause e possibili rimedi

Febbre intermittente: di cosa si tratta e come si cura