Sapone allo zolfo: tutti i benefici per pelle e capelli

Il sapone allo zolfo è un prodotto naturale, ottimo per risolvere alcune problematiche di pelle e capelli. Vediamo quali sono i suoi benefici.

chiudi

Caricamento Player...

Chi ha la pelle grassa e soffre di acne sicuramente avrà sentito parlare del sapone allo zolfo. Si tratta di un prodotto naturale, che deterge la pelle in profondità e contrasta la proliferazione batterica.

Può essere usato per il viso, il corpo e perfino per i capelli. Vediamo quali sono tutte le sue proprietà, quali le controindicazioni e come utilizzarlo.

Sapone allo zolfo: proprietà

La saponetta allo zolfo ha proprietà antibatteriche e antinfiammatorie, disintossica e purifica la pelle a fondo, contrastando acne, brufoli, punti neri, dermatite seborroica e psioriasi.

Sapone allo zolfo
FONTE FOTO: https://it.pinterest.com/pin/568157309231816690/

Il sapone allo zolfo funziona perché intensifica la produzione di cortisolo, un ormone che dilata i vasi sanguigni e favorisce la rigenerazione della pelle.

Sapone allo zolfo: come usarlo

La saponetta per il viso allo zolfo è ottima in caso di pelle grassa, impura e acneica. Va usata come un normale detergente, dopo aver rimosso il trucco, su pelle bagnata.

Il sapone allo zolfo per i brufoli può essere usato anche sul corpo, in particolare sulla schiena e sul petto, due zone spesso colpite dall’acne.

Infine, può essere usato per lavare i capelli in caso di cuoio capelluto grasso, forfora e dermatite seborroica. Grazie alle sue proprietà antibatteriche e purificanti, riequilibra la produzione di sebo ed elimina i batteri responsabili della forfora e del prurito. Non va usato, però, sulle lunghezza, soprattutto se i capelli sono molto lunghi, perché può seccarli eccessivamente.

Sapone allo zolfo: controindicazioni

La saponetta allo zolfo non va usata con troppa frequenza, perché può seccare troppo la pelle e provocare desquamazione e irritazioni, soprattutto in caso di pelle sensibile.

Un uso eccessivo, inoltre, può causare un effetto rebound, per cui la pelle, privata della sua naturale barriera protettiva, inizia a produrre sebo in eccesso.

FONTE FOTO: https://it.pinterest.com/pin/568157309231816690/