Ritenzione idrica: i rimedi da conoscere per migliorare la salute ed eliminare il senso di gonfiore.

Quando si soffre di ritenzione idrica, i rimedi non sono mai abbastanza. Ogni persona ha infatti situazioni diverse che possono rendere determinati aiuti più o meno efficaci. Tuttavia, ci sono diverse cose che si possono fare per ridurre il più possibile questo disagio, diminuendo in modo importante la ritenzione idrica alle gambe e in generale.

Come combattere la ritenzione idrica

gambe donna
gambe donna

Se vi state chiedendo come eliminare la ritenzione idrica, sappiate che la prima cosa da fare è comprenderne le ragioni. Queste possono essere infatti legate a uno stile di vita sbagliato, a un’alimentazione troppo ricca di sale o a problemi di altro tipo come gli effetti della pillola o di altri farmaci o per cause scatenanti come l’allergia o patologie varie. In ogni caso, cercare di sconfiggerla è molto importante non solo da un punto di vista estetico ma anche per la salute e la circolazione.

La prima cosa da fare, quindi, è modificare lo stile di vita e l’alimentazione e qualora si fosse in sovrappeso, cercare di ridurlo. Ovviamente, anche lunghe passeggiate e un minimo di attività fisica possono aiutare. E anche se non tutti lo credono possibile è importante bere molta acqua prestando però attenzione nello sceglierne una con un basso residuo fisso. In genere già questi accorgimenti sono utili per alleviare una ritenzione idrica lieve. Esistono però anche altre soluzioni che si possono aggiungere.

Rimedi per la ritenzione idrica: quali sono quelli naturali e più efficaci

Che si soffra di ritenzione idrica alle cosce o in generale, ci sono diversi rimedi che si possono mettere in atto. Se anche voi soffrite di ritenzione idrica, e cosa fare è il vostro più grande interrogativo, vi farà quindi piacere sapere che ci sono diversi rimedi aggiuntivi.

  • Il primo consiste nei massaggi linfodrenanti, molto utili per migliorare la circolazione e per aiutare a drenare i liquidi in eccesso.
  • Ci sono poi sostanze naturali che, assunte sotto forma di decotto, aiutano a sgonfiarsi in modo naturale. Tra queste, le più note sono la betulla, l’anice, il finocchio, il mirtillo e l’iperico.
  • Andando agli integratori si rivelano particolarmente utili la centella asiatica e la pilosella. E se si vuole restare assolutamente sul naturale, del succo di limone ingerito al mattino a digiuno o durante il giorno, stimola la diuresi.

Mettere insieme più strategie è sicuramente il miglior modo per agire. Occorre però ricordare che la ritenzione idrica non andrebbe mai sottovalutata. Se con questi rimedi non si risolve o se è troppo pronunciata, il consiglio è quello di chiedere un parere al proprio medico curante.


Pelle secca delle gambe: i rimedi naturali per donare più idratazione

Cos’è l’omeopatia?