Non sai cosa fare dopo la puntura di calabrone? Scopri come agire e i rimedi naturali per trovare subito sollievo.

La puntura di calabrone è uno degli effetti negativi della bella stagione. Quando, trascorrendo molto tempo all’aria aperta, ci si trova più facilmente soggetti all’incontro con questi insetti e, ovviamente, alle loro punture. Scopriamo quindi cosa c’è da sapere a riguardo e quali sono i rimedi naturali più utili per contrastare prurito e gonfiore.

Punture di calabroni: cosa fare e come agire in modo rapido e naturale

La puntura di calabrone è tra le più fastidiose che si possano sperimentare andando incontro alla bella stagione.

puntura d'insetto
puntura d’insetto

Il pungiglione del calabrone è infatti intriso di un veleno tossico quanto quello della vipera. Per fortuna, le ridotte dimensioni dell’imenottero fanno si che la sua puntura non sia pericolosa. Restano però degli effetti negativi e fastidiosi come il gonfiore, il prurito e in alcuni casi il dolore.

Qualora si venga punti da un calabrone, quindi, a meno di non essere allergici e quindi in pericolo di vita (situazione in cui bisgona recarsi subito al pronto soccorso) si possono mettere in pratica alcuni rimedi naturali piuttosto efficaci. Rimedi ancor più validi se subito dopo la puntura si ha cura di premervi intorno per far uscire il veleno.

Rimedi naturali semplici ed efficaci conro la puntura del calabrone

Come già detto, in caso di puntura di calabrone, la prima cosa da fare è quella di premere la zona dove si è stati punti per far uscire il veleno. Fatto ciò si dovrà lavare la parte con cura. Se si ha dell’aceto lo si può tamponare sulla puntura in modo da disinfettarla.

Per il gonfiore, invece, basterà applicare del ghiaccio al fine di ridurlo e di ottenere al contempo una sensazione di sollievo immediata. Anche il bicarbonato di sodio può essere una buona alternativa per chi non dispone di ghiaccio. Basterà infatti mescolarlo con l’acqua per ottenere una crema abbastanza densa da applicare nella zona della puntura e lasciarla agire per qualche minuto.

Ricordiamo che i rimedi naturali sopra citati vanno bene solo per eliminare il problema del gonfiore e del bruciore. Qualora si abbia un’allergia conclamata o ci si renda conto di avere una reazione allergica in atto è molto importante non perdere tempo e recarsi immediatamente al pronto soccorso.

salute

ultimo aggiornamento: 07-07-2021


Stenosi intestinale: cos’è, perché si presenta e quali sono i sintomi

Orticaria da stress: cos’è, come riconoscerla e quali sono i rimedi