Pressione bassa: combattiamola con i rimedi naturali

Vediamo quali sono i sintomi della pressione bassa e come riuscire ad alzarla con dei rimedi naturali.

chiudi

Caricamento Player...

La pressione bassa, anche detta ipotensione, è una condizione in genere benigna, ma che può avere alcuni sintomi fastidiosi. Anche se la pressione cambia da persona a persona, in base all’età e all’attività fisica, in generale si parla di ipotensione quando la pressione sistolica (la massima) è al di sotto dei 90 mmHg.

Ovviamente, la pressione diastolica (la minima) scende di conseguenza, anche se solo i casi rari, come la rigidità arteriosa o alcune patologie cardiache, scende sotto i 60 mmHg. Detto questo, vediamo ora quali sono i principali sintomi dell’ipotensione e quali rimedi naturali provare per contrastarla.

Sintomi della pressione bassa

pressione bassa
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/unit%C3%A0-di-pressione-metro-990462/

I principali sintomi della pressione bassa sono: visione offuscata, nausea, sudorazione fredda, pallore, acufeni, vertigini, giramenti di testa, sincope, svenimento.

Se l’ipotensione diventa cronica, ovvero si prolunga per molto tempo, possono comparire anche altri sintomi, come debolezza, affaticamento, mal di testa, mancanza di concentrazione, stanchezza.

Pressione bassa: rimedi

La prima cosa da fare per aumentare la pressione è alzare le gambe al di sopra del livello del cuore. Se non ci si può sdraiare, può essere utile alzare le gambe una alla volta, oppure accavallarle.

È inoltre importante mangiare cibi leggeri e ricchi di sali minerali, come frutta e verdura, bere molta acqua e aggiungere un po’ di sale all’alimentazione (senza esagerare). Vanno evitati i bagni troppo caldi, le saune e l’esposizione prolungata al sole.

Quando questi accorgimenti non bastano, è possibile ricorrere a dei rimedi naturali per alzare la pressione, tra cui:

– liquirizia pura (non caramelle gommose),

– una bustina di zucchero di canna o un cucchiaino di miele,

– un po’ di cacao puro o un quadretto di cioccolato fondente,

– zenzero candito,

– caffè zuccherato (da bere con moderazione),

– ginseng,

– karkadè,

– eleuterococco.