Secondo una ricerca condotta in Finlandia, la L-cisteina aiuterebbe a smaltire i postumi della sbornia. Scopriamo come e di cosa si tratta.

Una soluzione realmente efficace contro i postumi da alcol non esiste, anche se le scuole di pensiero consigliano diversi metodi. Tra i più famosi possiamo sicuramente trovare il consumo dello stesso drink della sera precedente o di frullati e intrugli. Ma grazie all’università di Helsinki le cose potrebbero cambiare.

Sembra infatti che sia stata individuata una cura definitiva ai fastidiosi postumi da alcol. Si tratta della L-cisteina, un amminoacido semi-essenziale in grado di alleviare i sintomi della sbornia, agendo sulla voglia di bere anche il giorno dopo. Vediamo di capire come funziona questo composto e che benefici offre.

Postumi da alcol e L-cisteina

La L-cisteina è un amminoacido semi-essenziale, composto da una molecola sintetizzata dall’organismo e presente anche in carne, uova e latticini. L’azione della L-cisteina sembra essere estremamente efficace, soprattutto quando i postumi da alcol sono legati allo stress.

Bicchieri con cocktail
Bicchieri con cocktail

Inoltre potrebbe essere una buona alternativa alla consuetudine, che non ha fondamenti scientifici, per cui si possono alleviare i sintomi della sbornia continuando a bere. Molte persone infatti pensano che così si riesca a riequilibrare la percentuale di alcol nell’organismo, facendolo gradualmente calare.

La L-cisteina invece è in grado di ridurre contemporaneamente sia la voglia di bere che i sintomi collegati alla sbornia, ovvero nausea, ansia e mal di testa. Perciò, secondo gli esperti finlandesi, questo amminoacido risulta molto efficace nel trattamento dei sintomi, ma anche per quanto riguarda la prevenzione e la riduzione della dipendenza da alcol.

Lo studio condotto in Finlandia

Alla base dello studio condotto dai ricercatori dell’Università di Helsinki c’è sicuramente l’alto tasso di alcolismo, comune anche tra i giovani finlandesi. Per questo motivo sono stati selezionati 19 individui a cui è stato somministrato un tipico superalcolico, con una gradazione di circa 40 gradi. Tutti i soggetti hanno consumato una quantità di alcol in relazione al proprio peso, dopodiché sono state somministrate tre tipologie di farmaco, ovvero:

-un placebo
-una pillola da 600 mg di L-cisteina
-una pastiglia contenente 1200 mg di L-cisteina

I risultati ottenuti sono stati davvero positivi. Infatti, gli individui che avevano preso la pillola da 1200 mg hanno avvertito mal di testa e nausea mano gravi. Quelli con la dose da 600 mg si sentivano molto meno ansiosi. Perciò possiamo dire che la L-cisteina può essere un utile alleato contro i postumi da alcol, anche se saranno necessari altri studi.

Scopri quello che c'è da sapere sul dimagrimento... potresti rimanere sorpresa.

TAG:
star bene

ultimo aggiornamento: 22-01-2021


La mascherina di stoffa funziona? Ecco la verità

Immunità da Covid: cosa significa e quanto dura