Termine che indica un danno simultaneo di molti nervi periferici del corpo, la polineuropatia è una malattia delicata: vediamo sintomi e cura.

Per diagnosticare la polineuropatia è necessaria una visita neurologica e diversi esami specialistici. Esistono ben 100 tipi diversi di polineuropatia e sono tante le cause che possono portare alla sua comparsa, così come lo sono i sintomi. Scopriamoli insieme e vediamo quali sono le cure.

Polineuropatia: sintomi e cause

Il termine polineuropatia indica un danno simultaneo di molti nervi periferici del corpo. Ne esistono 100 tipi diversi, per cui soltanto un medico, dopo esami specifici, può diagnosticarla. Generalmente, può essere acuta, ovvero improvvisa e rapida, oppure cronica, cioè persistente nel tempo. Colpisce gli uomini e le donne over 55. In caso di polineuropatia sensitiva si hanno i seguenti sintomi:

  • sensazione di punture di spilli o di bruciore;
  • incapacità di sentire dolore o, al contrario, percezione di dolore al semplice tatto;
  • intorpidimento;
  • cambiamenti di temperatura, soprattutto nei piedi.

In caso di polineuropatia arti inferiori, invece, si possono manifestare:

  • crampi muscolari;
  • debolezza;
  • perdita dei riflessi.

Infine, la polineuropatia demielinizzante presenta i seguenti sintomi:

  • difficoltà nella deambulazione per mancanza di forza nei piedi;
  • mancata forza nelle mani;
  • formicolii e sensazioni anormali.

Generalmente, la causa più comune della polineuropatia è il diabete, ma ci sono alcuni fattori di rischio, come: età, obesità, fumo, consumo di alcool, colesterolo alto e aumento dei trigliceridi. La malattia, però, può essere causata anche da: reazioni autoimmuni, esposizione a metalli pesanti, assunzione di alcuni farmaci, alterazioni genetiche ereditarie, carenze nutrizionali, ipotiroidismo, tumore e virus/batteri.

Polineuropatia: cure

Le cure della polineuropatia dipendono sostanzialmente dalla malattia che l’ha scatenata. Se, ad esempio, è stato il diabete a provocarla, si seguiranno le terapie del caso, idem per l’ipotiroidismo e via dicendo. E’ bene sottolineare, però, che non sempre questa malattia è curabile.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

ultimo aggiornamento: 26-04-2022


Infiammazione vaginale: sintomi, cause e rimedi naturali

Endometrio ispessito: quali sono le cause più comuni