La leucorrea è una secrezione vaginale sulla quale si hanno ancora molti dubbi. Scopriamo i più importanti e di cosa si tratta esattamente.

Il termine leucorrea ha significato di scarico bianco ed indica quelle perdite bianco trasparenti che fuoriescono dalla vagina e che sono solitamente inodori, indolori e asintomatiche.
Si tratta, quindi, di un processo del tutto normale e legato alla vita di ogni donna. Evento che si presenta in età fertile grazie al lavoro di alcune ghiandole che si trovano nella cervice uterina e che producono questo muco utile sia come lubrificante che per mantenere attiva la fertilità e la difesa da possibili infezioni.

Leucorrea: cos’è e come si presenta

Come già visto, episodi di leucorrea non dovrebbero spaventare nessuno in quanto del tutto normali. Non per niente, questo evento prende anche il nome di leucorrea fisiologica.

intimo donna
intimo donna

Detto ciò, è bene sapere che esistono diversi tipi di leucorrea.
C’è infatti la leucorrea premestruale che si presenta prima del ciclo e che indica solitamente l’arrivo dell’ovulazione. Esiste poi la leucorrea post mestruale che indica un ritardo nella riparazione dell’endometrio uterino che si lesiona durante il ciclo.

La leucorrea in menopausa è, invece, quella che si presenta a causa della mancanza di estrogeni.
Ci sono poi altre forme come quella gravidica o quelle dovute ad alterazioni degli ormoni.
Riguardo a quanto dura la leucorrea, quindi, è importante tenere a mente che questa dura solitamente qualche giorno ma si presenta per tutta l’età fertile di una donna.

Come si cura la leucorrea

È chiaro, quindi, che la leucorrea non ha bisogno di cure, almeno fin quando i motivi della sua comparsa sono quelli sopra indicati. In alcuni casi, però, le perdite possono essere anche segno di problemi come infezioni (come ad esempio la candida), polipi o fibromi uterini, cervicite, etc…
Quando ciò accade, è molto importante sentire subito il medico curante in modo da risalire alla causa e da trovare i giusti rimedi.

Questi, in base alla situazione saranno di tipo antibiotico o a base di sostanze lenitive. In altri casi, invece, possono rendersi indispensabili ulteriori esami volti a comprendere problemi di tipo diversi e che è sempre molto importante indagare insieme al ginecologo.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

salute

ultimo aggiornamento: 02-04-2022


Falsi miti sulla protezione solare: ecco quali sono

Cos’è un nevo verrucoso e cosa comporta?