A cosa serve l’impacco di camomilla? Dalla pelle ai capelli, passando per i problemi legati alla vista: scopriamo tutti gli usi.

La camomilla è un rimedio naturale che non dovrebbe mai mancare in nessuna casa. E’ utile per combattere diverse problematiche, sia interne che esterne, e non ha controindicazioni, se non in caso di allergia nei confronti della pianta. Vediamo a cosa serve l’impacco di camomilla.

Impacco di camomilla: a cosa serve?

Con proprietà lenitive, antinfiammatorie e cicatrizzanti, l’impacco di camomilla è utile per combattere diverse problematiche. Prepararlo è semplicissimo: non dovete fare altro che mettere in infusione una bustina già pronta o due cucchiaini di estratto secco della pianta in acqua calda. Ovviamente, ricordate che l’impacco camomilla agli occhi o sui capelli deve essere sempre fatto quando l’acqua è tiepida/fredda. Questo trattamento è indicato per combattere la congiuntivite, l’orzaiolo e gli occhi rossi e stanchi. Per quel che riguarda la chioma, invece, è efficace per schiarire il colore (sia naturale che non), per riequilibrare e purificare la cute e per combattere i capelli grassi. La camomilla è utile anche come tonico viso e per alleviare sfoghi cutanei legati ad una reazione allergica, dermatiti o irritazioni dell’epidermide.

In caso di congiuntivite, la camomilla è un vero e proprio toccasana. Imbevete un batuffolo di cotone o una garza sterile nell’infuso e appoggiate sulla zona interessata. Ripetete il trattamento più volte al giorno fino a quando la problematica, che sia di natura batterica o allergica, non sarà risolta. Questo impacco è altrettanto valido per combattere l’orzaiolo e l’affaticamento oculare.

Camomilla: un rimedio senza controindicazioni

Come anticipato, la camomilla per gli occhi rossi è un valido alleato, ma è indicato anche in presenza di gonfiore e rossore. Anche in questi casi, più ripeterete il trattamento e maggiore giovamento ne trarrete. Ricordate, infatti, che questo rimedio naturale è privo di controindicazioni, tanto che può tranquillamente essere utilizzato con i bambini.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

ultimo aggiornamento: 17-10-2022


Tricotillomania, cos’è e come si cura uno dei disturbi psicologici più comuni

Cos’è il gruppo sanguigno e perché è importante