Guida completa all'acquisto online dei prodotti viso

Guida completa all’acquisto online dei prodotti viso

Il viso è la parte del corpo che, durante tutto l’anno, è più esposta all’azione degli agenti atmosferici: vento, freddo, sole, afa ma anche luce blu, polveri sottili e stress possono minare la bellezza della pelle del viso, facendola apparire spenta e grigia o, al contrario, provocando arrossamenti e irritazioni.

È evidente, quindi, che una zona così delicata, vada “curata” con prodotti specifici per mantenerla sempre sana e luminosa. Non solo, alcune parti del viso, come il contorno occhi, sono coperte da strati estremamente sottili di pelle: questo le rende ancora più esposte a subire e, di conseguenza manifestare, i segni delle aggressioni esterne e anche del tempo che passa. 

Insomma, occuparsi della skincare del viso è una buona abitudine da prendere il prima possibile, facendola pentare una vera e propria routine quotidiana e considerandola come un momento di relax da dedicare a se stessi. Questo discorso non vale solo per gli uomini e le donne che hanno una pelle reattiva e sensibile, tendente ad arrossarsi, oppure che ha già iniziato a manifestare i segni del tempo (rughe, borse, macchie e occhiaie) ma anche per chi non ha particolari problemi cutanei e vuole semplicemente mantenere (oppure ottenere) una pelle perfetta e radiosa. 

Dieta contro l'acne
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/acne-pori-pelle-foruncolo-1606765/

Le aziende specializzate nella produzione dei prodotti per il viso rispondono a una domanda sempre crescente con la commercializzazione di cosmetici adatti davvero a ogni esigenza: detergenti, struccanti, tonici, creme, essenze, protezioni e sieri, specifici, ognuno, per il giorno o per la sera, per pelli grasse, secche, reattive, acneiche, con couperose, con rughe o macchie solari, per l’estate o per l’inverno, per il contorno occhi o per il contorno labbra… 

Insomma, la possibilità di scelta è praticamente infinita. Tutto ciò può rendere l’acquisto difficile se non si conosce bene il proprio tipo di pelle, se non si ha un’idea chiara di quali siano gli ingredienti più adatti alla sua cura e, anche, in che modo e con quale ordine i prodotti per il viso vadano utilizzati. 

Come scegliere i prodotti per il viso

Valutazione del tipo di prodotto

Quando si parla di prodotti per la cura del viso, inevitabilmente, si pensa alle sole creme. In realtà, in una corretta skincare, la crema è il prodotto da utilizzare per ultimo. Addirittura, se ci volessimo ispirare alla tecnica del layering, tipica della beauty routine coreana, la crema è il 10° prodotto da utilizzare. Secondo questo principio, si parte dalla detersione approfondita della pelle (struccaggio compreso) per poi proseguire con l’applicazione di vari prodotti, stratificandoli uno sull’altro a partire da quello con la texture più leggera e finendo con quello dalla texture più cremosa. 

Generalmente, si parte dalla rimozione del trucco attraverso uno struccante oleoso e con la detersione del volto con un prodotto specifico per il proprio tipo di pelle. 

Successivamente, si applicano, nell’ordine, un tonico, un’essenza e un siero che hanno lo scopo di preparare la pelle a ricevere il trattamento finale, ovvero la crema viso: tutti questi prodotti devono, quindi, essere scelti non dimenticando mai né la condizione né il tipo di pelle. 

Fin qui abbiamo descritto i passaggi da effettuare ogni giorno, due volte al giorno, per una skincare impeccabile. In più, una volta ogni settimana, è importante eseguire uno scrub delicato per rimuovere le cellule morte e applicare una maschera da lasciare in posa per una coccola extra di bellezza. 

Reperirli tutti può non essere immediato, soprattutto se si cercano prodotti particolari, adatti, ad esempio, a risolvere piccoli problemi cutanei per quali è importante seguire anche le indicazioni di un farmacista e di un esperto di skincare. Il web mette a disposizione una possibilità di scelta nettamente più ampia rispetto ai negozi fisici ma non tutti i siti hanno un catalogo costantemente aggiornato, né offrono una consulenza personalizzata. Importante, quindi, è cercare un e-commerce con queste caratteristiche, come Farmacosmo, parafarmacia e profumeria dove è possibile navigare in un’intera sezione dedicata ai prodotti per il viso, sudpisi per tipologia e azione che svolgono sulla pelle. 

Valutazione del tipo di pelle

Il primo step da fare per non sbagliare l’acquisto dei prodotti per il viso è capire di che tipo è la tua pelle. 

Escludendo quella normale, che non presenta particolari segni ed esigenze, per semplificare, individuiamo 3 tipologie di pelle

Pelle Grassa

Si definisce “grassa” la pelle che produce più sebo del normale. Questo le conferisce il caratteristico aspetto lucido, pori evidenti e presenza di acne, punti neri e punti bianchi. Chi ha questo tipo di pelle deve evitare l’uso di prodotti comedogeni, che potrebbero irritarla ulteriormente. 

Pelle Secca

Al contrario della pelle grassa, la pelle secca produce meno sebo del normale: una condizione, questa, che la rende meno “capace” di trattenere l’idratazione e proteggersi dalle aggressioni da parte degli agenti esterni. Sensazione di pelle ruvida, che tira, dall’aspetto spento e con desquamazioni sono i segni più caratteristici di questo tipo di epidermide che, quindi, andrebbe curata utilizzando prodotti molto emollienti, che favoriscano un mantenimento costante della giusta idratazione. 

Pelle Mista

Questo tipo di pelle è caratterizzato da un’area grassa e lucida, denominata “Zona T” poiché comprende fronte, mento e naso, formando, appunto, una T, e una zona secca, circoscritta alle sole guance. 

Valutazione della condizione della pelle

Il secondo passaggio nella scelta dei prodotti giusti per prendersi cura della pelle del viso è valutare la condizione specifica della cute, che può modificarsi con il passare del tempo o in seguito all’uso di alcuni tipi di farmaci, all’esposizione agli agenti atmosferici, allo smog. 

Le condizioni della pelle possono essere valutate verificando la presenza di rughe e segni d’espressione

La comparsa dei segni del tempo è inevitabile ma valutare la loro incidenza è fondamentale per capire il tipo di prodotto antiage da utilizzare

Macchie solari

L’esposizione errata al sole, l’uso di farmaci con effetti fotosensibilizzanti, gli sbalzi ormonali possono provocare un’iperpigmentazione della pelle e, quindi, la comparsa di macchie scure sulla pelle. 

Arrossamenti

Le pelli molto sensibili reagiscono agli stimoli (agenti atmosferici, cosmetici, stress, variazioni ormonali) con arrossamenti, senso di calore, formicolii e talvolta prurito. 

I prodotti ideali per questi tipi di pelle sono quelli che non contengono profumo, conservanti e altri ingredienti irritanti.

Acne 

Le pelli impure mostrano la presenza di acne e comedoni (punti neri e bianchi) a causa di un processo infiammatorio che coinvolge le ghiandole sebacee e pilifere. I prodotti dermocosmetici specifici per questo problema svolgono sulla pelle un’azione seboregolatrice e disinfiammante. 

Differenza tra le creme viso da farmacia e da supermercato

Gli acquisti online hanno un po’ ridimensionato il discrimine tra i prodotti da farmacia, quelli da profumeria e quelli da supermercato poiché sul web è semplice trovarli tutti, anche su un unico sito. Ovviamente, esistono ancora dei marchi, come Avene, Rilastil, La Roche Posay, che fanno pensare subito alla farmacia (o alla parafarmacia), altri che, come Nivea, Garnier, Venus sono facilmente reperibili nei supermercati e, altri ancora, come Collistar, L’Oreal Paris, Diego Dalla Palma che sono quelli più richiesti in profumeria. 

In genere, i marchi “da farmacia” sono specializzati nella formulazione di prodotti dermocosmetici che hanno lo scopo di intervenire sui problemi della pelle grazie alle formulazioni conteneti principi attivi specifici. I marchi “da profumeria” o “da supermercato” sono formulati, invece, per accontentare un target più ampio e variegato, che non ha problemi specifici ma vuole, semplicemente, prodotti dalle texture piacevoli, dalle profumazioni inebrianti e, magari, con packaging particolari.

Ad ogni modo, questa suddivisione ha i contorni davvero molto sfumati e, come dicevamo, è semplice trovare prodotti “da profumeria” che abbiano formulazioni “da farmacia”, oppure prodotti “da farmacia” che abbiano caratteristiche sensoriali simili a quelli “da profumeria”. 

Insomma, il marchio non fa il prodotto. 

Ciò che, invece, deve pesare, più di ogni altra cosa, nella scelta di un prodotto per il viso è l’INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients) che, per legge, deve essere riportato su tutte le confezioni dei cosmetici e indicare tutti gli ingredienti contenuti nella formulazione, ordinati in modo decrescente. Si parte, quindi, dall’ingrediente principale fino ad arrivare a quelli contenuti con una percentuale dell’1%, al di sotto della quale vengono riportati in ordine sparso. 

Questa informazione è importante per capire se il prodotto che vogliamo acquistare promette quello che dice: ipotizziamo di aver bisogno di un prodotto emolliente a base di olio di mandorle dolci e che, questo ingrediente, nell’INCI, venga riportato in fondo. Probabilmente, l’informazione indicata sulla confezione non corrisponde esattamente alla formulazione specifica del prodotto. Oppure, se sei alla ricerca di una crema per i brufoli, dovresti verificare che nell’INCI siano riportati gli ingredienti che svolgono una spiccata azione anti-acne, come ad esempio, l’ossido di zinco, la clorexidina, il triclosan o il perossido di benzoile. 

ultimo aggiornamento: 18-09-2019

>