Il formicolio è una sensazione spiacevole che può anche essere indice di problematiche più gravi. Ecco cosa lo provoca e come bisogna comportarsi.

Vi sarà certamente capitato di avvertire durante la notte un formicolio alle mani o ai piedi che vi costringe a svegliarvi. Sappiate che si tratta di un disagio molto comune, che si presenta per cause molto diverse tra loro. Di per sé il formicolio alle mani non è grave, ma se si presenta spesso e causa dolori, può essere indice di qualcosa di più serio. Per essere sicuri di questo, è necessario scoprire qual è la causa dell’intorpidimento, se è collegata alla posizione in cui dormite o è di altra natura. Perciò vediamo di cosa provoca il formicolio alle mani di notte e quali sono i suoi rimedi.

Formicolio alle mani di notte: le cause

Una delle cause principali del formicolio alle mani di notte è sicuramente il tunnel carpale, in particolare se la zona interessata è quella tra pollice, indice e dito medio. Si tratta di una patologia che colpisce il nervo mediano che esercita una pressione sul polso e provoca dolore e immobilità.

formicolio mani
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/braccio-mano-bracciale-letto-fogli-2606730/

Chi soffre di tunnel carpale sente spesso formicolio alle mani durante la notte, le mani si addormentano e possono anche perdere sensibilità. Inoltre fare poca attività fisica o seguire una scorretta alimentazione possono provocare ritenzione idrica, che a sua volta può provocare intorpidimento. Proprio l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale quando si parla di formicolio alle mani di notte.

Infatti questo problema può essere causato da una carenza di vitamina B. Avere livelli troppo bassi di questo elemento provoca stanchezza, sonnolenza, pallore, tachicardia e, appunto, intorpidimento e formicolio alle mani. Tuttavia se la problematica dovesse peggiorare, magari estendendosi a tutto il braccio o dando fitte e dolore, potrebbe essere sintomo di patologie connesse con la circolazione e il cuore.

Formicolio alle mani di notte: i rimedi

Per evitare il formicolio alle mani di notte uno dei rimedi più efficaci, e dagli effetti immediati, è aggiungere la vitamina B alla dieta. In questo caso gli alleati migliori sono tonno, banane e tutte le verdure a foglia verde. È anche possibile acquistare degli integratori in farmacia, ma prima di farlo è sempre meglio consultare il proprio medico.

Sempre per quello che riguarda l’alimentazione, possiamo dire che eliminare sale e bevande acidificanti vi aiuterà ad evitare le infiammazioni. Un’altra pratica, confermata da diversi studi, è quella di bere un cucchiaio di olio di semi di lino prima di dormire. Questo alimento ha proprietà infiammatorie che agiscono su arti e articolazioni che alleviano la sensazione di intorpidimento.

Mani con anello
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/diamante-anello-gioiello-mano-3212092/

Altro utile alleato contro il formicolio alle mani di notte è l’idratazione, ma per evitare la ritenzione idrica si consiglia di consumare altri liquidi. Magari un infuso di carciofi, così da sfruttare anche le proprietà diuretiche e depurative di questo alimento. Per farlo basta far bollire in acqua due carciofi e un limone e poi filtrare. Infine per alleviare l’infiammazione ed evitare il formicolio notturno si possono immergere le meni in acqua fredda, magari aggiungendo anche del ghiaccio, per ridurre la pressione e alleviare la pressione sui nervi.

Consigli e abitudini per evitare il formicolio di notte

Come abbiamo visto il formicolio alle mani di notte è dovuto alla pressione che si accumula sui nervi e sui polsi. Spesso infatti si tende a sovraccaricare questa zona, soprattutto se si svolgono lavori manuali o se, come in questo periodo, si utilizza per diverso tempo il computer. Questi movimenti hanno degli effetti negativi sui nervi, capillari e muscoli delle mani, arrivando a fare male di notte, ovvero quando riescono a scaricare la pressione accumulata.

Perciò si consiglia di fare semplici esercizi di stretching, anche durante la pausa a lavoro, così da distendere i nervi delle mani. Inoltre se si devono usare i polsi per molte ore si consiglia l’uso di un tutore o una polsiera rigida. Queste aiuteranno ad esercitare la giusta pressione e quindi sarà possibile proteggere articolazioni e nervi, evitando il formicolio alle mani di notte.

Fonte foto di copertina: https://pixabay.com/it/photos/braccio-mano-bracciale-letto-fogli-2606730/

star bene

ultimo aggiornamento: 17-01-2021


Corniolo, dal frutto alla pianta: quali sono le proprietà e gli usi in cucina?

Tosse persistente? Ecco da cosa dipende e come curarla