Forma delle unghie: quale scegliere?

Squadrata? A mandorla? Vediamo come scegliere la giusta forma delle unghie, in base alle proprie esigenze.

Quando ci prepariamo a fare la manicure, ci soffermiamo a lungo sulla scelta del colore di smalto da usare, trascurando un elemento molto più importante: la forma delle unghie.

Per scegliere tra unghie quadrate, tonde o appuntite non basta basarsi sugli ultimi trend, bisogna anche considerare le caratteristiche delle proprie unghie.

Come scegliere la forma delle unghie

forma delle unghie
FONTE FOTO: https://it.pinterest.com/pin/532621093411911995/

– Unghie quadrate. La forma quadrata è tra le più amate, soprattutto da chi sceglie di fare una manicure gel con nail art. Perfetta sia per le unghie corte che per quelle lunghe, è da evitare se le dita non sono molto affusolate, perché potrebbe renderle tozze. Inoltre, le unghie quadrate sono molto delicate, perché gli angoli appuntiti si spezzano facilmente.

– Unghie tonde. La forma arrotondata è perfetta per le unghie fragili, perché le espone meno alla rottura rispetto a quella quadrata. Si adatta bene sia alle unghie corte che a quelle lunghe e dona anche a chi non ha le dita affusolate.

– Unghie ovali. La forma ovale è la più classica, adatta sia a mani affusolate sia a quelle un po’ tozze. Riesce meglio sulle unghie molto lunghe o di media lunghezza. Necessita di poca manutenzione e non espone le unghie al rischio rottura. Se siete indecise tra la forma ovale e quella quadrata, potete scegliere le unghie squovali, ovvero quadrate, ma con gli angoli arrotondati.

– Unghie a mandorla. Le unghie a mandorla sono simili a quelle ovali, ma sono leggermente più appuntite. Ricordano, appunto, la forma di una mandorla. Questa forma aiuta a snellire e allungare le dita, ma necessita di unghie molto lunghe.

– Unghie a stiletto. Le unghie a punta, anche dette a stiletto, sono estremamente appuntite, molto più di quelle a mandorla. Ottenere questa forma su unghie naturali, senza farle spezzare, è impossibile, bisogna ricorrere alla ricostruzione gel.

– Unghie a ballerina. La forma a ballerina, o coffin, somiglia a quella a stiletto, ma ha la parte finale della punta squadrata. Anche in questo caso, è meglio ricorrere alla ricostruzione gel.

FONTE FOTO: https://it.pinterest.com/pin/532621093411911995/

ultimo aggiornamento: 18-09-2018

Federica Maria Ferrara

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures