A cosa è dovuta la ferritina bassa? Vediamo le cause e i sintomi, nonché i valori di riferimento che rappresentano un campanello d’allarme.

La ferritina bassa, così come quella alta, suggerisce che c’è qualcosa che non va. Le problematiche alla base sono diverse e possono indicare un quadro clinico più o meno preoccupante. Vediamo quali sono i sintomi e i valori normali di riferimento, nonché i trattamenti consigliati dai medici dopo una diagnosi del genere.

Ferritina bassa: cause e sintomi

Complesso ferro-proteico presente in tutti i tessuti, specialmente nel fegato, nella milza, nel midollo osseo e nei muscoli scheletrici, la ferritina bassa è un campanello d’allarme che non va mai sottovalutato. Può, infatti, essere indice di una patologia importante e portare a sviluppare l’anemia. Tra le cause più diffuse ci sono: deficit di ferro, anemie emolitiche croniche, carenze nutrizionali e ridotto assorbimento, emorragie (come flusso mestruale abbondante, emorroidi sanguinanti e sangue dal naso), gravidanza e artrite reumatoide.

La ferritina bassa ha sintomi chiari: stanchezza cronica, affaticamento eccessivo anche davanti a piccoli sforzi, pallore, mani e piedi freddi, unghie e capelli deboli, forti mal di testa, inappetenza o anoressia, irritabilità e mancanza di concentrazione.

Per stabilire ferritina bassa e ferro normale è necessario basarsi su questi valori di riferimento: 20-120 nanogrammi/mL (20-120 microgrammi/L) nelle donne e 20-200 nanogrammi/mL (20-200 microgrammi/L) cnegli uomini. Al di sotto di questi valori significa che c’è qualcosa che non va.

prelievo donna incinta

Ferritina bassa: cosa fare?

In caso di ipoferritinemia sarà il medico, in base alla causa scatenante, a consigliare la cura più appropriata. Molto probabilmente, lo specialista indicherà anche un piano alimentare ad hoc, fatto per lo più da cibi ricchi di ferro, come: carne, legumi, pesce, molluschi, crostacei e frutta secca e fresca. In aggiunta, potrebbe anche prescrivere integratori di ferro. Per scoprire se i valori della ferritina sono nella norma o meno, basta un semplice esame del sangue.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

ultimo aggiornamento: 13-08-2022


Ipofisi: cos’è e che ruolo svolge per l’organismo

Neutrofili: cosa accade quando sono alti o bassi